Per favorire l’inserimento lavorativo dei futuri diplomati anche attraverso percorsi innovativi di alternanza scuola-lavoro e di innovazione dei servizi sociali cittadini, l’istituto di Istruzione Superiore “Aldini Valeriani Sirani” e ASP Città di Bologna, mercoledì 8 aprile alle ore 13, nella sala stampa Luca Savonuzzi a Palazzo D'Accursio, hanno presentato il Protocollo di Intesa per i tirocini formativi.
Sono intervenuti: 
Patrizio Bianchi, Assessore Scuola e formazione, Regione Emilia-Romagna
Gianluca Borghi, Amministratore unico ASP Città di Bologna
Salvatore Grillo, Dirigente Istituto Aldini-Valeriani-Sirani
Luca Rizzo Nervo, Assessore Sanità Comune di Bologna
Piera Ciarrocca, Responsabile Servizio Qualità e Innovazione di ASP
 
Gli studenti accolti nei servizi di ASP sono 57, provenienti  dalle classi terze del percorso di studi professionali ed effettueranno il percorso di tirocinio da febbraio a giugno 2015 per i profili di Operatore socio-sanitario, Animatore sociale e Mediatore inter-culturale.
 
L’Istituto di istruzione superiore ha come proprio obiettivo il rilancio e consolidamento della formazione tecnica e professionale e in particolare l’indirizzo Socio-Sanitario dell’Istituto Professionale Sirani promuove la partecipazione a rilevazioni dei bisogni socio-sanitari del territorio attraverso l’integrazione con soggetti istituzionali e professionali, i rapporti con i competenti enti pubblici e privati anche per conoscere le necessità del mercato del lavoro e consentire un inserimento più agevole  e sicuro  degli studenti, l’utilizzo di strumenti culturali e metodologici per formare un atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla realtà, ai suoi fenomeni e ai suoi problemi e l’interazione e il confronto con gli utenti dei servizi per  imparare a predisporre piani individualizzati e realizzare buone pratiche d’intervento.
ASP ha come finalità l'organizzazione ed erogazione di servizi sociali e socio-sanitari, ed in particolare l’assistenza agli anziani e ai soggetti con patologie assimilabili a quelle dell'età senile, e in special modo a coloro che versano in condizioni di disabilità e non autosufficienza fisica e/o psichica; l’assistenza alle persone adulte che versano in stato di bisogno sociale e sociosanitario e servizi sociali per l'area minori e famiglie.
ASP ha interesse ad approfondire le proprie conoscenze circa i percorsi scolastici che formano le figure professionali richieste nell’ambito sociale e ad instaurare un rapporto di scambio di competenze e know how con realtà scolastiche del territorio di riferimento, al fine di coniugare istruzione, qualificazione delle professioni sociali e gestione dei servizi sociali nel territorio bolognese;
ASP e l’Istituto scolastico condividono, ciascun per il proprio peculiare ambito di intervento, la problematica della disoccupazione giovanile, fenomeno sensibilmente presente anche nel territorio bolognese, con tasso di disoccupazione giovanile in crescita e con l’esplosione del fenomeno dei NEET,  giovani di età tra i 15 e i 29 anni che non studiano e che non hanno un lavoro, né sono impegnati in altre attività assimilabili.
 
Nel dettaglio i 57 studenti operano nei seguenti settori:
 
Operatore socio-sanitario
Svolge attività di cura e di assistenza alle persone in condizione di disagio o di non autosufficienza sul piano fisico e/o psichico, al fine di soddisfarne i bisogni primari e favorirne il benessere e l’autonomia, nonché l’integrazione sociale.
Animatore sociale
Realizza interventi di animazione socio-culturale ed educativa, attivando processi di sviluppo dell’equilibrio psico-fisico e relazionale di persone e gruppi/utenza e stimolandone le potenzialità ludico-culturali ed espressivo - manuali.
 
Tirocini presso:
La Casa-Residenza per Anziani, che ingloba la ex  Casa Protetta/RSA, è un servizio socio-sanitario residenziale destinato ad accogliere, temporaneamente o permanentemente, anziani non autosufficienti di grado medio ed elevato, che non necessitano di specifiche prestazioni ospedaliere.
Il Centro Diurno è una struttura a carattere semi-residenziale destinata ad anziani con diverso grado di non autosufficienza, ha come finalità quella di offrire un sostegno all'anziano ed un aiuto alla sua famiglia, potenziare abilità e competenze relative alla sfera dell'autonomia, dell'identità, della relazione interpersonale e della socializzazione, garantire tutela socio-sanitaria e ritardare l'istituzionalizzazione.
 
Mediatore inter-culturale
Individua e veicola i bisogni dell’utente straniero, lo assiste e facilita l’inserimento nel paese ospitante, svolge attività di raccordo tra l’utente e la rete dei servizi presenti sul territorio, promuove azioni rivolte alla diffusione della inter-culturalità.
 
Tirocini presso:
il centro di accoglienza e soccorso per profughi provenienti dall’operazione umanitaria “Mare Nostrum” gestito direttamente da ASP. La struttura accoglie attualmente 50 persone, che vengono accompagnate nel percorso per il riconoscimento dello status di rifugiato, per progetti di autonomia e per l'insegnamento della lingua italiana.
Accoglienza Minori, ASP in collaborazione con l’Associazione MondoDonna, gestisce l’accoglienza di nuclei mamma-bambino italiani e stranieri con l’obiettivo di garantire la protezione e la tutela dei minori inseriti, assicurando loro un luogo sicuro ed accogliente dove crescere.
 
        
Rassegna stampa:
 
Pubblicato il 20 Marzo 2015