Il lavoro quotidiano di ASP Città di Bologna è diventato un modello per altri paesi europei. In particolare, il Centro d’Incontro Margherita è stato proposto come partner internazionale per un progetto europeo dal Comune e dall’Università di
Wroclaw (Polonia) che vogliono realizzare nuovi servizi per la cura e la prevenzione delle malattie cognitive. La particolarità del Meeting CenterMargherita è di avere una conduzione multidisciplinare e di offrire un supporto non solo agli
anziani con demenza, ma anche ai familiari. Gli incontri sono condotti da uno psicologo insieme ad alcuni volontari dell’associazione ARAD e Non perdiamo la testa, al suo interno è attivo uno sportello di ascolto aperto a tutti e una linea per
la consulenza telefonica. Una delegazione di 23 rappresentanti della città
polacca ha fatto visita al Centro e incontrato gli operatori e le tante persone che lo frequentano.  La delegazione è stata inoltre nelle altre strutture ASP dedicate all’anziano: nei tanti Caffè Alzheimer, nel Centro diurno specializzato Aquilone e
nei due gruppi appartamento. Un’occasione per confrontarsi, per conoscersi e per uno scambio reciproco di saperi. Casa Murri, la comunità di accoglienza per minori stranieri non accompagnati (operante in ambito SPRAR), ha accolto, invece, la visita di alcuni responsabili delle politiche sociali e della sanità della regione tedesca dell’Assia. Tra loro anche Stefan Grüttner, Ministro per le Politiche Sociali e l’Integrazione. Uno sguardo transoceanico quello che l’organizzazione no profit internazionale Cities of Service ha portato in città nell’ambito del premio Engaged Cities Award. Alcuni membri dell’organizzazione hanno fatto tappa alla scuola dell’infanzia Savio2, situata all’interno grande complesso del Giovanni XXIII di
ASP Città di Bologna, per vedere il murale colorato realizzato nell’ambito di un patto di collaborazione tra istituzioni, cittadini e associazioni. Il premio Engaged Cities evidenzia le strategie messe in campo da sindaci e comuni per favorire la partecipazione dei cittadini alla vita di comunità e alla risoluzione dei problemi locali. Quest’anno Bologna, a pari merito con una città colombiana e una americana, si è aggiudicata il premio.

Tratto da ASPNEWS 2_2018   Scarica ASPNEWS 2_2018