L’estate è finita, ma la Quadreria continua la sua stagione di appuntamenti culturali, in collaborazione con molte realtà del territorio, per promuovere il patrimonio storico artistico di ASP Città di Bologna e contestualizzarlo nel territorio bolognese, facendolo dialogare con i molti volti della vita culturale della città. Da giugno, il museo è stato parte della rassegna di Bologna Estate 2019, il cartellone promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Destinazione Turistica, mentre a settembre è diventato la cornice di uno degli appuntamenti del Festival Per Aspera e una delle tappe della Design Week.

Ma in autunno il cartellone riparte con tanti appuntamenti: sabato 12 ottobre la Quadreria ospita nuovamente il talento del trio artistico composto dall’attore Dario Turrini, dalla soprano Silvia Salfi e dal pianista Matteo Matteuzzi, che si esibiranno nello spettacolo “Mozart. Ritratto di un genio”, dedicato alla straordinaria figura dell’enfant prodige della composizione musicale.Dal 19 ottobre, il museo diventa uno dei luoghi della Festa internazionale della storia, ospitando la mostra “Difficili Somiglianze” della pittrice Antonella Cinelli, con opere iperrealiste inedite. Per il quarto anno consecutivo, la Quadreria aderisce a questa importante manifestazione, prestando i suoi spazi a iniziative culturali e offrendo allo sguardo del pubblico opere nuove.

Il linguaggio cinquecentesco e seicentesco della Scuola bolognese fungerà da scenografia per l’espressione artistica contemporanea, incentrata sulla tematica del volto femminile.La presentazione sarà a cura di Paola Goretti.Sempre da ottobre, la Sala delle Mappe ospiterà il corso di comunicazione sociale di genere a cura dell’associazione “Dry-Art” e, dal 14 novembre, la mostra della fotografa Stefania Prandi “The Consequences”. La mostra, dedicata al femminicidio e alle sue conseguenze, rimarrà nelle sale del museo fino al 7 dicembre. L’inaugurazione sarà accompagnata dalla presentazione del libro di Susana Chávez, “Primera tormenta. Ni una mujer menos, ni una muerta más”.Nel frattempo, continuano i laboratori e le uscite di “Gira la Cartolina!”, il progetto della Cooperativa Piazza Grande, in collaborazione con ASP e La Quadreria, i cui protagonisti sono guide con e senza dimora, che accompagnano i turisti alla scoperta di una Bologna inedita. Dopo il successo delle uscite estive, arrivano tanti nuovi appuntamenti: in ottobre, giovedì 3, martedì 15, giovedì 24 e martedì 29.

Pubblicato il 19 novembre 2019

Tratto da ASP NEWS 3_2019