Arriva la primavera e il terreno della cooperativa sociale agricola Adamà dà i suoi frutti: verdure, ortaggi e frutta coltivata da soggetti fragili, a cui viene data una nuova opportunità di lavoro e nuova dignità. Il fondo di circa 3 ettari è situato alle porte di Bologna, a ridosso di via Altura, tra via Bellaria e via della Croara.

A giugno dell’anno scorso la cooperativa ha firmato il contratto con ASP Città di Bologna per la gestione di questo terreno. In estate sono iniziati i lavori di sistemazione e preparazione per l’attività orticola: si è scelto di non utilizzare prodotti chimici nelle coltivazioni dei prodotti di stagione, che vengono venduti a km zero direttamente sul posto.

Ad agosto, sono state seminate 2000 piantine tra bietole, finocchi, insalata, radicchio, spinaci, ravanelli, cavolfiori, piselli, peperoncini… da ottobre è iniziata la raccolta, e contemporaneamente la vendita al pubblico.

La cooperativa è promossa dall’associazione Arca della Misericordia con l’obiettivo di favorire l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, finiti per varie vicissitudini ai margini della società: coltivare la terra permette di stare a contatto con la natura, di raccoglierne i frutti, e ciò aiuta a combattere la solitudine, la depressione e aumentare la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità.

 

Tratto da ASPNEWS 1/2019 - Scarica il pdf ASP NEWS 1 2019