E continuò: “Vorresti dirmi che strada devo prendere, per favore?”
“Dipende, in genere, da dove vuoi andare” rispose saggiamente il Gatto.
“Dove, non mi importa molto” disse Alice.
“Allora qualsiasi strada va bene” disse il Gatto.
“… Purché arrivi in qualche posto” aggiunse Alice per spiegarsi meglio.
“Per questo puoi stare tranquilla”  disse il Gatto. “Basta che non ti stanchi di camminare”.
(da “Alice nel Paese delle Meraviglie”)
 
A conclusione del processo di unificazione delle tre ASP, la direzione aziendale ha avviato un percorso inteso a valorizzare il ruolo centrale del lavoratore nella propria organizzazione.
La realizzazione di questo obiettivo parte dalla consapevolezza che le risorse umane di ASP custodiscono un patrimonio professionale ed esperienziale e rappresentano quindi dei “drivers” per il successo aziendale.
Il percorso, iniziato a febbraio 2015, ha inizialmente coinvolto il gruppo dei dirigenti con la finalità di individuare macro tematiche da approfondire relative alla partecipazione e al coinvolgimento del personale nella vita aziendale.
Successivamente, la realizzazione di una serie di focus group multi professionali ha permesso di approfondire le tematiche emerse attraverso:
-           l’identificazione dei fattori che determinano maggiormente il coinvolgimento e la partecipazione delle persone che lavorano in ASP;
-           l’individuazione degli elementi di successo per la rilevazione della percezione che le persone hanno relativamente ad alcuni aspetti           aziendali di rilievo in questo suo momento di vita.
Questo contesto ha dato vita a momenti “di ascolto, riflessione e consapevolezze” mirati al benessere organizzativo con azioni specifiche di indagini qualitative (incontri tematici) e quantitative (questionario).
 
Gli incontri tematici “Tutti al Centro”
Tra ottobre e novembre 2015, Gianluca Borghi, Amministratore unico, e Elisabetta Scoccati, Direttore Generale hanno incontrato il personale dell’Azienda.
I cinque incontri realizzati sono stati l’occasione per condividere alcune dinamiche organizzative e per individuare insieme aree di interesse e fattori incisivi per gestire efficacemente, migliorare e innovare i servizi.
In particolare gli incontri hanno consentito ai dipendenti di:
•          conoscere quanto l’Azienda ha realizzato a sostegno degli anziani non autosufficienti, degli adulti e dei minori e cosa si impegna a realizzare nel futuro immediato;
•          comprendere le riflessioni, le scelte e gli interrogativi aziendali sull’appropriatezza degli interventi, sulle priorità di azione e sulla sostenibilità;
•          confrontarsi direttamente con la direzione;
•          ricondividere l’importanza di una partecipazione attiva nel decidere le azioni di miglioramento riguardo ai precedenti aspetti;
•          esplicitare idee e proposte per uno sviluppo organizzativo-gestionale e per la qualificazione dei servizi.
 
Il questionario “Noi di ASP”
E’ il frutto di un lungo e articolato percorso durato 11 mesi sul benessere organizzativo aziendale.
Si tratta della prima esperienza di ASP Città di Bologna che ha voluto focalizzare l’attenzione sul ruolo centrale che le persone rivestono all’interno dell’organizzazione e sulla necessità di vedere la realtà aziendale dal loro punto di vista.
L’indagine, nella forma di ricerca-intervento, ha comportato un notevole sforzo organizzativo ed è stato possibile grazie all’impegno delle persone che, in vari modi, hanno supportato il progetto.
In particolare:
-           due sociologi hanno collaborato alla predisposizione dello strumento;
-           due studenti universitari hanno contribuito alla realizzazione dei focus group e alla predisposizione del questionario on line;
-           un gruppo di facilitatori, professionisti di diversi ambiti lavorativi, ha testato il questionario e ne ha evidenziato i margini di miglioramento rispetto alla struttura e alla metodologia di somministrazione, ha consegnato e ritirato personalmente i questionari, ha condiviso l’analisi dei dati e restituito i risultati, ha assunto un ruolo di riferimento per i colleghi in varie fasi del percorso;
-           due operatori del centralino hanno immesso i dati dei questionari cartacei nel database appositamente creato.
 
La partecipazione all’indagine è stata molto elevata.
Sono stati distribuiti 592 questionari su un totale di 619. Ne sono stati restituiti 411.
Con il 69% di questionari compilati è stato raggiunto e superato il campione desiderato, permettendo di dichiarare rappresentativo il campione. I risultati ottenuti da questa indagine hanno permesso di delineare un quadro abbastanza preciso delle criticità e opportunità e dei punti di forza della popolazione aziendale fornendo informazioni e dati in forma strutturata, utili per attivare azioni di miglioramento e consolidamento.
 
Criticità e opportunità
La dotazione tecnologica
Il comfort ambientale
La disponibilità delle attrezzature e la gradevolezza e vivibilità dell’ambiente fisico in cui si svolge il lavoro sono ritenuti fattori facilitanti.
I dati evidenziano aspetti specifici legati sia all’obsolescenza della dotazione tecnologica sia ad una predisposizione di postazioni lavorative non sempre pienamente collegata alle esigenze e funzioni del lavoratore.
 
La comprensione di ASP Città di Bologna
La conoscenza è vista come strumento di lavoro.
I dati restituiscono un quadro con elementi di criticità legati ad esigenze di maggiore conoscenza delle unità organizzative e di maggiore chiarezza della interazione tra i diversi “soggetti”.
 
La disponibilità di informazioni
Il coinvolgimento
Questa dimensione esplora l’area relativa alla disponibilità di dati funzionali allo svolgimento delle proprie attività lavorative.
Strettamente legata al flusso comunicativo, è percepita ancora come processo “a cascata”.
Si avverte l’esigenza di uno scambio di informazioni tra i diversi professionisti finalizzato all’assunzione di decisioni organizzative in un’ottica di cooperazione e corresponsabilità. 
 
La formazione
Viene intesa come adeguamento continuo delle competenze, ma fatta più di situazioni frontali che esperienziali. In azienda sono presenti diverse sensibilità e livelli di soddisfazione. Per alcune professionalità o unità organizzative l’aggiornamento professionale realizzato non corrisponde alle attese di formazione dei dipendenti. Tuttavia la formazione realizzata è ritenuta molto utile.
 
L’attenzione alla salute (sicurezza)
In generale la percezione del campione è quella di un tema presidiato a livello aziendale.
Le criticità messe in luce in alcuni casi vanno ricondotte a situazioni di rischio determinate dalle caratteristiche strutturali dell’immobile, in altri casi ad una chiave di lettura che include anche la sicurezza dell’utente.
 
Punti di forza
Il gruppo di lavoro
La ricaduta del proprio lavoro sull’utente
I dipendenti hanno una positiva consapevolezza dell’utilità, degli obiettivi e dell’adeguatezza del loro lavoro.
La soddisfazione diminuisce rispetto alla realizzazione professionale dove si avverte l’esigenza di un maggior riconoscimento in termini di valore professionale ed economico.
 
Il rapporto con i colleghi e il proprio responsabile
Le relazioni positive all’interno del gruppo di colleghi e il grado di soddisfazione nel rapporto con il proprio responsabile emergono come principale punto di riferimento per il proprio lavoro e per la costruzione del senso di appartenenza.
 
Il percorso costituito dalle riflessioni condivise e dai dati raccolti è un patrimonio documentale reso disponibile a tutti i dipendenti dell’ASP Città di Bologna sia in file nella intranet, sia in formato cartaceo presso ciascuna unità organizzativa.
 
All’oggi tutte le cinque aree critiche sono state prese in carico e sono stati avviati per ciascuna dei percorsi di miglioramento.
La strada può essere ancora lunga, ma “Noi di ASP” non ci stanchiamo di camminare.

 

Tratto dal periodico di informazione di ASP Città di Bologna_Mosaico News nr. 2/2016


Vedi anche la pagina con il rapporto conclusivo di Noi di ASP
Per maggiori informazioni UO Qualità 051.620.14.88 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.