ASP Città di Bologna investe nel lavoro: saranno 105 i dipendenti che potranno contare su un passaggio economico nel 2018 e che vanno ad aggiungersi agli oltre 170 previsti dall’accordo dell’anno passato. Un passo ulteriore sul percorso di potenziamento e valorizzazione del personale dell’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona del Comune di Bologna, sancito il 27 dicembre dalla pre-intesa raggiunta con i sindacati Fp-Cgil, Cisl FP e Uil FPL sul contratto integrativo aziendale. 
 
Resta confermata nell’accordo la distribuzione del compenso incentivante sulla base della valutazione dell’apporto individuale (per il 55%). La parte pubblica si impegna inoltre a presentare entro breve le linee guida del sistema di valutazione della performance, anche in continuità con il percorso di formazione sulla valutazione già effettuato da ASP a fine 2017 e che ha visto coinvolti sia i valutatori che una rappresentanza di tutti  gli operatori con il supporto di un’azienda specializzata. 
 
In attesa del responso dei lavoratori sulla pre-intesa e dei prossimi passaggi del confronto con le organizzazioni sindacali, l’attenzione di ASP per i temi dell’occupazione e della qualità del lavoro prosegue nel 2018. Un’attenzione accompagnata dalla riflessione costante sulla crescente rilevanza dei servizi forniti: con il completamento delle procedure di concorso, saranno infatti ben 47 gli OSS assunti a tempo indeterminato dall’Azienda, a cui si aggiungeranno assunzioni a tempo determinato per le sostituzioni medio-lunghe in precedenza affidate all’agenzie interinali. 
E già si preparano altre selezioni per figure tecniche-amministrative e per figure sanitarie.