Porto15


Grandi spazi comuni per incontri, feste e laboratori partecipati, alloggi privati e un nuovo modo di condividere l’abitare. Tutto questo è Porto 15 , il primo progetto di cohousing ad iniziativa interamente pubblica rivolto a giovani under 35. ASP Città di Bologna è uno dei gestori e co-finanziatori del progetto, insieme al Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il sostegno del Comune di Bologna. Abbiamo intervistato Lorenza Malucelli, referente per ASP del progetto che ci racconta le diverse tappe che hanno portato alla realizzazione di Porto 15. Quando nasce il progetto? Il progetto di cohousing parte nel 2009 quando il Comune di Bologna partecipa e vince il bando del Dipartimento della Gioventù finalizzato all’autonomia abitativa dei giovani. Viene individuato l’immobile da ristrutturare tra le diverse proprietà di ASP e parte la selezione dei cohouser. L’obiettivo, oltre ad incrementare la disponibilità di alloggi nell’area metropolitana, è formare una comunità che possa convivere e condividere uno spazio e un’idea. La governance totalmente pubblica è la più grande novità di questo tipo di progetto: ASP è l’ente proprietario finanziatore e gestore, il Comune è l’ente promotore e ACER è responsabile della riqualificazione edilizia. Porto 15 si ispira a un modello di abitare molto diffuso in Nord Europa, che guarda non tanto alla casa in sé, ma a quello che ci sta intorno. E cosa c’è intorno a Porto 15? Grandi spazi comuni, un percorso partecipato e dei laboratori di cohousing per cercare insieme ai futuri inquilini la strada migliore per vivere, condividere e co-progettare questo luogo. Nell’agosto del 2015, parallelamente al cantiere edilizio, è partito quello che abbiamo definito il ‘cantiere sociale’, affidato a SuMisura, una cooperativa di Torino, con l’obiettivo di creare la comunità di giovani che abiteranno lo stabile. Chi può partecipare e fare domanda per un alloggio? Possono essere persone singole, coppie e famiglie, tra i 18 e i 35 anni. Devono avere la cittadinanza italiana o di uno stato dell’Unione Europea, mentre per chi invece è originario di uno stato non appartenete alla UE è necessario avere un permesso di soggiorno di lungo periodo. Tra gli altri requisiti ci sono un ISEE compreso tra 6.000 e 40.000 euro, la residenza nella Città Metropolitana di Bologna, non essere mai stati sfrattati da alloggi ACER e non essere proprietari di un alloggio. La selezione dei cohouser si è conclusa nel marzo 2106; sono state raccolte 143 candidature e circa 40 persone hanno partecipato ai laboratori per la costruzione della comunità. Gli inquilini pagheranno un affitto mensile a canone concordato. Per maggiori informazioni: www.porto15.it tratto da ASPNEWS 3_2017

Via del Porto 15 a Bologna ospita il primo cohousing in Italia, frutto di un percorso condiviso fra cittadini e amministrazione pubblica. All'interno di un edificio di proprietà dell'ASP Città di Bologna si ospitano 27 adulti e 7 bambini, per un totale di 45 posti letto. I residenti condividono l'esperienza di vivere la propria abitazione e la città in modo aperto e partecipativo. Oltre agli appartamenti privati, vi sono spazi semi-comuni ad utilizzo collettivo, che esprimono la massima espressione della funzione sociale e di collaborazione della residenza stessa. Il 25 Novembre gli abitanti aprono le porte dei loro appartamenti per ospitare mostre, proiezioni e performance artistiche, dove potrà accedervi il pubblico. Questo locale è stato allestito grazie al contributo della fondazione del Monte e del Comune di Bologna e del Quartiere Porto Saragozza. Tutti quindi sono invitati a partecipare e festeggiare Sabato 25 Novembre in Via del Porto 15 dalle ore 16 alle ore 22. Per maggiori informazioni visualizzare l'evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/1741350302564921/

Sabato 23 settembre alle 11 alla presenza del Sindaco di Bologna Virginio Merola sarà inaugurato Porto 15, tra i primi cohousing in Italia ad iniziativa interamente pubblica. Coppie e single under 35, con e senza figli, hanno scelto di mettersi in gioco in questo progetto di condivisione dell'abitare, realizzato attraverso un percorso di progettazione partecipata per la gestione di 18 appartamenti e degli spazi comuni. ASP ha dedicato a questa esperienza l'intero stabile di via del Porto, ed ha finanziato il progetto insieme al Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Porto 15 è un'abitazione collaborativa attiva, frutto di un percorso condiviso fra cittadini e amministrazione. Da un'idea di cohousing a regia interamente pubblica, alla ristrutturazione dell'edificio, al progetto di gestione elaborato dagli abitanti. I protagonisti di questa avventura vi aspettano il 23 settembre alle ore 11 in via del Porto 15 - Bologna,per raccontare alla città quel che già è stato realizzato e ciò che ancora potrà essere fatto con e per il quartiere. Interverranno: Virginio Merola | Sindaco di Bologna I/le coabitanti di Porto 15 Gianluca Borghi | Amministratore unico ASP Città di Bologna Virginia Gieri | Assessore Casa, Emergenza abitativa, Lavori pubblici Lorenzo Cipriani | Presidente Quartiere Porto-Saragozza Alessandro Alberani | Presidente ACER Chiara Mossetti | Coop. Sumisura Tutte le info sul blog del sito di ASP e sul sito internet dedicato: www.porto15.it Please read the English presentation of the co-housing promotori: Comune di Bologna, ASP Città di Bologna riqualificazione edilizia: ACER il progetto è finanziato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e da ASP Città di Bologna accompagnamento del gruppo di coabitanti: Sumisura s.c. progettazione: diverserighestudio impresa edile: Due P srl

Martedì 23 maggio a Roma, nell'ambito del ForumPA 2017, si svolge l'evento Innovazione sociale e Comuni: dalle sperimentazioni alle politiche , organizzato dall'ANCI in collaborazione con l'Agenzia Nazionale per i Giovani. Durante l'incontro si parlerà anche del cohousing pubblico di ASP, Porto15. Una occasione di confronto sul tema della creazione di politiche locali che adottano il paradigma dell'innovazione sociale. L'incontro si svolgerà presso il Convention Center “La Nuvola” (viale Asia 44) dalle 14.30 alle 18.00 Consulta il programma della giornata. Per sapere di più su Porto15, clicca qui. Pubblicato il 23 maggio 2017

Sono online le interviste ai relatori del convegno Spazi della convivenza, nuovi modi di condividere l'abitare , tra cui l'intervista a Lorenza Malucelli di ASP sul progetto di cohousing Porto15. Scarica qui i materiali e ascolta le interviste L'incontro di venerdì 8 aprile 2016 presso l'Auditorium Mambo a Bologna, è stato organizzato nell'ambito della rassegna Abitare sociale, energie per la città. Leggi l'analisi delle candidature ricevute per Porto15 Leggi l'articolo sul sito di ASP Abitare sociale, energie per la città.

Venerdì 8 aprile si è conclusa la rassegna Abitare sociale, energie per la città promossa dal Comune di Bologna ed Urban Center. Per ASP Città di Bologna è intervenuta Lorenza Maluccelli per raccontare l’esperienza di Porto 15, il primo co-housing pubblico in Italia dedicato ai giovani under 35, diffondendo i dati sulle candidature ricevute. Il progetto ha suscitato grande interesse e attrattiva tra i giovani della città: a fronte della disponibilità di 18 alloggi che corrispondono a circa 50 abitanti, hanno presentato la propria candidatura 143 nuclei per un totale di 232 persone. Da una prima analisi delle domande pervenute emerge un interessante profilo dei potenziali giovani co-housers: - una comunità composta dal 60% di donne e dal 40% di uomini, con un’ età media di 30 anni; - una prevalenza di single e coppie senza figli: 53% single, 28% coppie, 13% famiglie con bambini, di cui un terzo mono-genitoriali; - un forte legame con il territorio: 70% residenti a Bologna, 15% provenienti dai comuni dell’area metropolitana,15% studiano o lavorano a Bologna; - una comunità aperta e cosmopolita: significativa anche la presenza dei “nuovi italiani” e delle coppie “miste”, il 10% dei candidati ha la cittadinanza di uno stato extra-europeo; - una prevalenza di persone con una condizione lavorativa stabile: il 70% con lavoro stabile, il 20% saltuario, il 10% sono studenti; - un bisogno di autonomia abitativa e di sostenibilità economica: il 20% abita con la famiglia di origine; del 70% abita in affitto, il 30% condivide con altri l’appartamento. Attualmente al vaglio della Commissione congiunta, dalle candidature verranno selezionati i primi 40 nuclei che parteciperanno al percorso per la costruzione della comunità e ai laboratori di progettazione delle attività e degli spazi collettivi. Nei primi mesi del 2017, al termine del cantiere sociale, 18 nuclei auto selezionati faranno ingresso nello stabile in via del Porto 15. Ascolta l'intervista a Gianluca Borghi su Aria Pulita - La7 Gold Ascolta l'intervista a Lorenza Malucelli su Radio Città del Capo Alcune immagini del convegno La mattinata si è conclusa con la visita guidata al cantiere:

Dal 6 all'8 aprile Comune di Bologna e Urban Center promuovono un ciclo di conferenze e una mostra fotografica per interpretare il cambiamento dei quartieri di edilizia sociale e scoprire quali nuove energie producono. ASP collabora alla rassegna e venerdì 8 aprile interviene all'incontro Spazi di convivenza, nuovi modi di condividere l'abitare (9.30-13.30 Auditorium Mambo, via Don Minzoni 14, con l'esperienza del progetto di cohousing Porto 15. Alle ore 12.30 è prevista una visita guidata al cantiere Porto 15 (prenotazione obbligatoria a info@porto15.it). Consulta il programma completo. Vai alla pagina dedicata in UrbanCenter Vai al sito del Progetto Porto 15

Sabato 20 febbraio alle ore 10.30, presso l'Urban Center di Piazza Nettuno 3 - Bologna, si svolge il secondo seminario informativo sul progetto di cohousing Porto 15. Sei un giovane fra i 18 e i 35 (single, in coppia o con famiglia)? Vivi, lavori o studi a Bologna e ti interessa sperimentare un altro modo di abitare la casa e la città? Porto 15 è il progetto sumisura per te: un luogo dove prenderti cura di te, degli altri e dell’ambiente in cui vivi attraverso la condivisione di spazi, interessi, tempo, mezzi e relazioni. L'incontro sarà occasione per scoprire il progetto, conoscerne tutti gli aspetti, esporre dubbi. Guarda il volantino Consulta anche Pubblicato il bando per la candidatura di aspiranti coabitanti interessati al progetto PORTO 15

Sabato 19 dicembre alle ore 10.30 presso la sede ASP di via Marsala 7, presentazione pubblica di Porto15, il nuovo progetto di cohousing. Saranno presenti: Riccardo Malagoli Assessore Politiche abitative Comune di Bologna Gianluca Borghi Amministratore Unico di ASP Simone Gheduzzi studio Diverserighe Germano Severini Acer Giovanni Bucco coop. SuMisura Paolo Sanna coop. SuMisura Per informazioni, ogni lunedì, dalle 16.30 alle 19.30, è attivo uno sportello informativo in via Marsala 7, Bologna. www.porto15.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. document.getElementById('cloak94a9ae09800dda09ae6e6a1b3de92514').innerHTML = ''; var prefix = 'ma' + 'il' + 'to'; var path = 'hr' + 'ef' + '='; var addy94a9ae09800dda09ae6e6a1b3de92514 = 'info' + '@'; addy94a9ae09800dda09ae6e6a1b3de92514 = addy94a9ae09800dda09ae6e6a1b3de92514 + 'porto15' + '.' + 'it'; var addy_text94a9ae09800dda09ae6e6a1b3de92514 = 'info' + '@' + 'porto15' + '.' + 'it';document.getElementById('cloak94a9ae09800dda09ae6e6a1b3de92514').innerHTML += ''+addy_text94a9ae09800dda09ae6e6a1b3de92514+'';

Comune di Bologna e ASP Città di Bologna lanciano un bando per la candidatura di aspiranti coabitanti interessati al progetto PORTO 15, una residenza collaborativa per giovani (single, coppie e famiglie) fra i 18 e i 35 anni. Proroga scadenza Bando dal 08/02/2016 al 07/03/2016 E’ possibile presentare la propria candidatura per la locazione di uno dei 18 alloggi compilando la domanda e rispondendo al questionario presente sul sito www.porto15.it e inviando i documenti richiesti entro e non oltre l’7 marzo 2016. Leggi il bando alla pagina Bandi e Contratti Guarda il video dell'intervista all'Amministratore unico di ASP Gianluca Borghi L’accesso a PORTO 15 avverrà tramite autocandidatura (secondo i requisiti previsti dal bando), cui seguirà una selezione risultante dal matching con le tipologie di alloggi disponibili. I giovani selezionati parteciperanno ad un percorso di progettazione partecipata degli spazi e della comunità, guidato da SuMisura, la società cooperativa responsabile del processo di costituzione e accompagnamento del gruppo dei cohousers. La ristrutturazione edilizia dell’edificio è stata avviata, sotto la direzione di Acer, a settembre 2015 con previsione di ingresso dei coabitanti nel 2017. L’investimento di 2 milioni di euro è stato co-finanziato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e da ASP Città di Bologna. Scopri di più sul progetto di cohousing e sulle modalità di partecipazione su: www.porto15.it facebook: porto15 Contatti: info@porto15.it Leggi il bando alla pagina Bandi e Contratti

Venerdì 11 dicembre alle ore 13 nella sala stampa Luca Savonuzzi di Palazzo d'Accursio si terrà una conferenza stampa nella quale verrà presentato il bando per la selezione di giovani cohousers del progetto Porto 15. Condividere l'abitare . Interverranno: Riccardo Malagoli, Assessore alle Politiche Abitative Gianluca Borghi, Amministratore unico di ASP Città di Bologna Chiara Mossetti, Sumisura s.c.