L’ASP, in cambio di queste donazioni, ha assunto l’obbligo di ospitare le persone donanti, presso uno dei sui centri servizi, provvedendo integralmente alla sua assistenza quotidiana, morale e materiale, senza passare dalla lista unica cittadina, così come previsto dal Contratto di servizio sottoscritto con il Comune di Bologna e l’Azienda USL di Bologna per i servizi di Casa residenza. Infatti gli anziani che fanno una donazione, sia di beni immobili che di denaro, chiedendo in cambio un impegno di essere mantenuti dall’Asp, vengono ammessi direttamente nelle proprie strutture, entro il 5% dei suoi posti autorizzati. 

 

Per informazioni:
Irene Bruno - Direttrice Servizi alla Persona
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.