Contrasto alla violenza di genere


Anche Bologna avrà un centro per uomini maltrattanti, in uno spazio messo a disposizione da ASP in via Dè Buttieri 9 a Bologna. L'apertura di questo centro si inserisce all'interno del Progetto Radice - Rafforzare l'Autonomia delle Donne, Implementare i Centri di semiautonomia, promosso dalla Casa delle donne per non subire violenza. In partnership con l' associazione Senza Violenza, che gestirà lo spazio, e ASC InSieme, saranno messe in campo azioni rivolte al recupero e l'accompagnamento dei soggetti reposonsabili di atti di violenza nelle relazioni affettive, anche al fine di limitare i casi di recidiva. Leggi il Progetto Radice Leggi l'articolo su Repubblica Bologna online Leggi l'articolo sulla conferenza stampa di presentazione del progetto Guarda le foto della conferenza stampa del 28 aprile Pubblicato il 2 maggio 2017

Venerdì 28 aprile 2017 ore 13,15 presso la Casa delle Donne, in Via dell'Oro 3 a Bologna, si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto Radice - Rafforzare l'Autonomia delle Donne, Implementare i CEntri di semiautonomia, di cui ASP Città di Bologna è partner. La conferenza stampa sarà l’occasione per illustrare il progetto e le opportunità offerte alle donne con l'attivazione di nuovi servizi, e lanciare l'apertura a Bologna di un centro dedicato all'intervento rivolto agli uomini maltrattanti Senza Violenza , in un immobile di proprietà di ASP. Interverranno: Susanna Zaccaria, Assessora Pari opportunità e differenze di genere, Diritti LGBT, Contrasto alle discriminazioni, Lotta alla violenza e alla tratta sulle donne e sui minori, Diritti dei nuovi cittadini, Progetto Patto per la giustizia - Comune di Bologna Maria Chiara Risoldi, Presidente della Casa delle Donne Angela Romanin, Casa delle Donne, Coordinatrice del progetto Radice Gianluca Borghi, Amministratore Unico di ASP Città di Bologna Marilena Lenzi, Vicesindaca del Comune di Sasso Marconi e Coordinatrice politica di Commissione Pari Opportunità Mosaico - ASC InSieme, Azienda Servizi per la Cittadinanza, Azienda speciale Interventi Sociali Valli del Reno, Lavino e Samoggia Giulia Marchesini, Capogruppo Anzola Bene Comune, Consiglio Comunale di Anzola dell'Emilia Giuditta Creazzo e Paolo Ballarin, Senza Violenza Pubblicato il 27 aprile 2017

Giovedì 9 marzo a Bologna ASP ha sottoscritto il protocollo triennale di intesa per il miglioramento della protezione delle donne che hanno subito violenza nell’ambito di relazioni di intimità. Il Protocollo è stato firmato da tutti i soggetti che per ragioni diverse vengono a contatto con le donne vittime di violenza e che, d'ora in poi, saranno messi nella condizione di lavorare in rete, condividere conoscenze e scambiarsi informazioni: il Sindaco di Bologna, Virginio Merola e il Prefetto Ennio Mario Sodano insieme a Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna; prima sezione civile e sezione dei Giudici per le indagini preliminari del Tribunale di Bologna; Procura presso il Tribunale dei minori; Questura di Bologna; Comando provinciale dei Carabinieri di Bologna; ASP Città di Bologna; Azienda USL di Bologna; Casa delle donne per non subire violenza; Unione Donne in Italia (Udi); Mondo donna; SOS Donna. L'Istat nel Report 2015 “La violenza contro le donne dentro e fuori la famiglia” ha rilevato che 6 milioni 788 mila donne hanno subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza: il 31,5% delle donne tra i 16 e i 70 anni. Nel Report del novembre 2016 “Stalking sulle donne” Istat ha stimato che il 21,5% delle donne adulte abbia subito comportamenti persecutori da parte di un ex partner nell'arco della propria vita. Per porre fine a questa piaga sociale le parti si sono impegnante ad incontrarsi periodicamente con l’obiettivo generale di migliorare la protezione delle donne che hanno subito violenza, attraverso l'instaurarsi di stabili relazioni fra istituzioni e associazioni. Tali relazioni serviranno a creare e condividere procedure di intervento coordinato fra i soggetti che agiscono in difesa delle donne che hanno subito violenza, a garantire la massima sinergia tra i soggetti partecipanti e a sviluppare le competenze per fornire assistenza. Per approfondimenti: Leggi la notizia sul sito del Comune di Bologna Leggi il Protocollo integrale Pubblicato il 10/03/2017

Il Servizio Minori di ASP, il 10 aprile scorso, ha partecipato al percorso formativo promosso da Mondo Donna – sportello “Chiama Chi Ama” per “antenne di comunità”. Il tema era “Il ruolo dei servizi sociali, con particolare riguardo ai servizi per minori”. “Chiama Chi ama” è un punto di informazione per donne vittime di violenza con sede a Bologna, inaugurato qualche mese fa. All’interno di questo progetto, le “antenne di comunità” sono figure “ponte” che, uscite da un percorso di violenza e di disagio con un percorso educativo e di emancipazione, si pongono come punto di riferimento e stimolo al cambiamento per donne che vivono situazioni di maltrattamento. Il corso di formazione intende integrare l’aspetto della prossimità e della provenienza da un background simile con strumenti di base utili al riconoscimento del problema, alla gestione di una relazione in una dinamica di aiuto, alla conoscenza delle risorse del territorio e alla loro attivazione. L’intervento di ASP si colloca nella prospettiva di una stretta collaborazione tra servizi pubblici e del privato sociale nell’ottica di sviluppo di un lavoro di rete e di comunità. Il percorso formativo si tiene presso la sede dello sportello CHIAMA chiAMA, Via Capo di Lucca 37 Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. document.getElementById('cloak10b98d8c27e8fe562d34fab7432a81e7').innerHTML = ''; var prefix = 'ma' + 'il' + 'to'; var path = 'hr' + 'ef' + '='; var addy10b98d8c27e8fe562d34fab7432a81e7 = 'chiamachiama' + '@'; addy10b98d8c27e8fe562d34fab7432a81e7 = addy10b98d8c27e8fe562d34fab7432a81e7 + 'mondodonna-onlus' + '.' + 'it'; var addy_text10b98d8c27e8fe562d34fab7432a81e7 = 'chiamachiama' + '@' + 'mondodonna-onlus' + '.' + 'it';document.getElementById('cloak10b98d8c27e8fe562d34fab7432a81e7').innerHTML += ''+addy_text10b98d8c27e8fe562d34fab7432a81e7+''; Pubblicato il 22 Aprile 2015