Il 13 e 14 Ottobre si sono svolte le "Giornate FAI d'autunno", un weekend dedicato a visite a contributo in 660 luoghi inaccessibili o poco valorizzati in 250 città per scoprire il nostro Paese attraverso occhi nuovi e prospettive insolite.
In Emilia Romagna sono stati aperti al pubblico 33 beni in 15 località, qui è possile consultare la scheda completa delle aperture della nostra regione.
Il weekend è stata anche occasione per sostenere la campagna di raccolta fondi “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva fino al 31 ottobre.
Inoltre, in accordo con la campagna #salvalacqua che il FAI promuove per sensibilizzare i cittadini sul valore di questa risorsa preziosa ma sempre più scarsa, quest’anno molti percorsi hanno avuto come fil rouge l’acqua e tra i siti visitabili ci sono stati chiuse, oasi fluviali, canali, porti fluviali, mulini, ecc.
Infine le nostre Giornate FAI d’autunno rientrano anche nel programma di EnERgie diffuse, campagna di sensibilizzazione della Regione Emilia Romagna rivolta al patrimonio di culture ed umanità della regione che si è svolta nella settimana della cultura dal 7 al 14 ottobre.
 
Leggi il comunicato stampa per maggiori informazioni.
Pubblicato l'11 Ottobre 2018