Il Capitale umano è la principale risorsa di ASP, facciamo del personale il nostro punto di forza e poniamo attenzione al suo benessere affinchè si traduca in servizi di maggiore e migliore qualità. Investiamo e puntiamo sul nostro capitale umano, è per noi la strada per proiettarci nel futuro; solo intraprendendo questa strada possiamo diventare un punto di riferimento per i servizi alla persona.
 
ASP Città di Bologna valorizza il proprio capitale umano fatto di persone, storie ed esperienze diverse. La diversità delle figure presenti sono il nostro punto di forza, sappiamo che dai nostri dipendenti,collaboratori e persone, avremo sempre servizi di qualità in un’ottica di efficienza. Crediamo nella crescita personale, per questo motivo formiamo i nostri dipendenti, con lo scopo di fare acquisire loro sempre nuove competenze; ci evolviamo insieme a loro e cresciamo tutti verso un destino comune.
 
Le caratteristiche del personale e le azioni conseguenti
Nel 2018 i dipendenti ASP erano 475, il 73% di questi erano donne.
La parità di genere è la cornice entro la quale i nostri dipendenti svolgonoil loro lavoro; valorizziamo le donne e crediamo nelle loro abilità; delle 349 presenti in ASP, a fronte di 126 uomini, 2 occupano posizioni dirigenziali.
Formiamo in modo costante i nostri dipendenti, consentendo loro di apprendere, sviluppare nuove abilità e competenze trasversali che li portino ad essere sempre più professionali; li informiamo sugli accadimenti aziendali mediante comunicazioni, supportiamo la loro integrazione e la trasmissione di esperienze.
Questo impegno si è tradotto in 9.616,50ore annue di formazione che hanno coinvolto l’91% di dipendenti.
La composizione dell’organico mostra che il 50% dei dipendenti ha un’età superiore ai 50 anni; solo il 4% ha meno di 30 anni. L’età media è di 48 anni.
Il 77% delle nostre risorse umane sono impiegate nei servizi alla persona, la restante parte nell’area amministrativa.
I dipendenti di ASP sono anche genitori, 219 di loro, pari al 46,1% del totale, ha almeno un figlio; vogliamo permettere loro di potersi occupare della propria famiglia, dei propri impegni e del proprio benessere, per tale motivo proseguono i progetti di “Smart working” e di “Mobility management” per rendere più sostenibili gli spostamenti casa-lavoro.
Tali progettualità servono anche per permettere al dipendente di potersi occupare dei propri familiari; sono 1.055 le giornate di “Legge 104” utilizzate, a giorni oppure ad ore, per assistere un familiare, spesso anziano.
ASP si muove inoltre in un’ottica di miglioramento del benessere organizzativo. Sono molteplici le azioni per coinvolgere i dipendenti in decisioni organizzative ma anche per creare occasioni di socializzazione o promuovere sani e coretti stili di vita, in linea con le indicazioni di prevenzione.
 
La valorizzazione delle risorse umane
Per valorizzare le persone che lavorano in ASP abbiamo implementato e consolidato il sistema interno di gestione della performance e della nuova scheda di valutazione, per tutto il personale, dirigenti compresi.
Contratto integrativo decentrato 2018 e utilizzo fondo incentivante 2018:
Il Contratto Integrativo Decentrato 2018, di durata annuale, ha proposto le medesime modalità e criteri di attribuzione dell’incentivo di produttività individuate nel precedente contratto decentrato (2017-2018) che prevedono che l’erogazione dei premi incentivanti la produttività ed il miglioramento dei servizi sia correlata alla performance organizzativa e a quella individuale: è previsto pertanto che, in coerenza con il sistema di valutazione vigente, ai premi per la performance organizzativa venga destinato il 45% dei premi complessivi, mentre a quella individuale il 55% dei premi complessivi, compresa la quota da destinare al differenziale del premio individuale, elemento di novità, quest’ultimo, introdotto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto Funzioni Locali, sottoscritto in data 21/05/2018 e relativo al triennio 2016-2018.
 
Gli obiettivi, le azioni realizzate, i risultati conseguiti
Con riferimento al Piano programmatico 2018 si riportano gli obiettivi prioritari individuati rispetto alle linee strategiche definite dall’Assemblea dei soci. Per ciascuno di essi le azioni realizzate, i risultati raggiunti e le eventuali criticità ed opportunità rilevate.
 
Azioni prioritarie previste:
  • Avvio del Comitato Unico di Garanzia (CUG)
  • Sviluppo azioni benessere dei dipendenti
  • Redazione ed implementazione Piano Formazione 2018-2019
  • Azioni di coinvolgimento dei quadri intermedi nella programmazione
  • Azioni per una maggiore sicurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro
 
Tratto dal Bilancio Sociale 2018