Protezioni Internazionali


Abito come oggetto che indosso (che mi calza, ma può stare stretto o largo, comodo o scomodo), che vesto ma anche che vivo in un luogo. AbitarSI è un laboratorio esperienziale di fotografia, un percorso volto all’esplorazione del sé e dei luoghi intesi come spazio sociale individuale e collettivo. Organizzato dalla Cooperativa Arca di Noè in collaborazione con fotografi professionisti, il laboratorio è destinato a ragazze e ragazzi che vivono in accoglienza e a tutti coloro che sono interessati. Sarà svolto in forma gratuita ogni martedì dalle 14 alle 17 dal 15 gennaio al 15 aprile 2019. Venerdì 30 novembre alle ore 18 presso il Mercato Sonato di via Tartini 3, presentazione pubblica. Per maggiori informazioni clicca qui

Giovedì 29 novembre a Bologna in via Fioravanti 22 a partire dalla ore 15.00 si svolgerà il workshop dal titolo Strumenti di supporto per l'identificazione precoce delle competenze e la progettazione di percorsi formativi e lavorativi nel lavoro coi migranti neo-arrivati promosso dalla Scuola Centrale Formazione in collaborazione con Cefal Emilia Romagna. L'obiettivo del workshop mira a sviluppare strumenti che permettano ai migranti di auto-valutare le proprie competenze e agli operatori di individuare percorsi appropriati alle abilità e alle competenze di ciascuno. ASP Città di Bologna porterà l'esperienza del modello SPRAR bolognese attraverso un intervento di Annalisa Faccini, Dirigente del Servizio Protezioni Internazionali. L'iniziativa si inserisce all'interno del progetto Erasmus+ ENSEMBLE Il programma della giornata.

Nei giorni 6, 8 e 16 dicembre Piazza dei Colori (inizio di via Mattei, quartiere San Donato-San Vitale) si animerà di clown, giocolieri, acrobati, equilibristi per la rassegna ALT! Circolare - Arti Libera Tutti. Un progetto culturale e sociale che propone una serie di eventi focalizzati sulle arti circensi, allo scopo di favorire momenti di scambio intergenerazionale tra gli abitanti e proporre percorsi ludico-motori per bambini e ragazzi, attraverso performance, spettacoli e laboratori gratuiti. A questo link il programma completo. In caso di maltempo, gli spettacoli si svolgeranno presso il Centro di accoglienza Rostom, via Pallavicini 12. Pubblicato il 27 novembre 2018

Giovedì 29 novembre 2018 alle ore 12 presso la sede della Fondazione Carisbo in via Farini 15, si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto SCHOOL 4 JOB L’alternanza scuola lavoro per la ricerca attiva di lavoro delle persone richiedenti asilo della città Metropolitana di Bologna , il progetto promosso dalla Cooperativa Sociale Arca di Noè con il sostegno della Fondazione Carisbo e in collaborazione con ASP Città di Bologna, Università di Bologna, AICIS. Interverranno: Alessio Fustini, Segretario Generale Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna Piera Ciarrocca, Responsabile Qualità ASP Città di Bologna Alessandra Caporale, Vicepresidente AICIS Federica Gazzoli, Coordinatrice progetto School 4 Job Arca di Noè Cooperativa Sociale Scarica qui la cartolina dell'evento Pubblicato il 23 novembre 2018

L’Università di Bologna ha previsto l’attivazione, nell'ambito della propria offerta formativa post-laurea per l’anno accademico 2018/2019, il Master di I livello in “Educatore nell’accoglienza di migranti, richiedenti asilo e rifugiati”, ideato e co-progettato con il Consorzio l’Arcolaio, in collaborazione con ASP Città di Bologna ed il Servizio Centrale SPRAR. Il Master, che partirà a gennaio 2019, si propone di formare il professionista che opera nell’ambito dei servizi per migranti, e nel sistema di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati, strutturando e rafforzando tale profilo al fine di facilitare il processo di integrazione dei migranti. Verranno forniti gli strumenti per agire in una prospettiva di sistema, maturare la capacità di mettere in connessione esigenze soggettive, dimensioni istituzionali e variabili di contesto. Il bando è pubblicato sul sito dell’Università a questo link. La scadenza è il 6/12/2018. Consulta la brochure informativa Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria didattica del Master: Pierpaolo Carlino 051 2091979 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. document.getElementById('cloak66ec7be74ca141b0bde9f5ebf95058be').innerHTML = ''; var prefix = 'ma' + 'il' + 'to'; var path = 'hr' + 'ef' + '='; var addy66ec7be74ca141b0bde9f5ebf95058be = 'p.carlino' + '@'; addy66ec7be74ca141b0bde9f5ebf95058be = addy66ec7be74ca141b0bde9f5ebf95058be + 'fondazionealmamater' + '.' + 'it'; var addy_text66ec7be74ca141b0bde9f5ebf95058be = 'p.carlino' + '@' + 'fondazionealmamater' + '.' + 'it';document.getElementById('cloak66ec7be74ca141b0bde9f5ebf95058be').innerHTML += ''+addy_text66ec7be74ca141b0bde9f5ebf95058be+'';

Giovedì 15 novembre alle ore 14.00 a Roma presso la sede dell'ANCI è stato presentato l'Atlante SPRAR 2017. ll rapporto fonisce i dati relativi ai beneficiari accolti, agli interventi realizzati, ai servizi offerti e alle strutture rese disponibili dalla rete degli enti locali dello SPRAR. Restituisce inoltre il quadro di un sistema sostenibile che integra e che si connette con i sistemi di welfare territoriale. Sul sito www.anci.it è possibile seguire la diretta streaming. Pubblicato il 15 novembre 2018

A volte le favole con un lieto fine esistono davvero, e ci fanno ben sperare nel futuro! La storia che vi raccontiamo è quella di Cisse Soriba, arrivato da qualche anno in Italia dopo un viaggio travagliato dal mare, ospitato in una struttura di prima accoglienza, ha aderito sin da subito al Progetto F.A.M.I,“Diffusione, pratica ed implementazione di attività sportive a favore di minori stranieri ospiti del sistema di accoglienza nazionale” realizzato dall' Associazione Sportiva Dilettantistica Universal Sport di Bologna per conto del Comune. Il progetto è il più grande canale di integrazione sociale nello sport da quando viviamo l’emergenza dei migranti nel nostro paese. Dopo una serie di allenamenti con tecnici qualificati dove ha dimostrato costanza e serietà, è entrato a far parte della squadra di calcio dell'Associazione partecipando al Campionato AICS 2018, primeggiando come miglior giocatore del torneo, e aiutando la squadra a vincere l'ambito scudetto. Terminato il campionato di calcio, Soriba ha anche partecipato al Torneo Nazionale AICS di Cervia, dove con i suoi compagni si è cimentato in 9 partite contro formazioni arrivate da tutta Italia, mettendo ancora una volta in mostra le sue doti tecniche, fisiche e caratteriali in un comportamento esemplare fuori e dentro dal campo diventando punto di riferimento per molti suoi connazionali. Infatti al suo ritorno a Bologna, è stato immediatamente contattato da una nota formazione locale di calcio 11, che lo ha preso nella sua squadra dve tutt'ora gioca. Compiuti i 18 anni di età, arrivato alla fine del suo percorso all'interno del Progetto FAMI, Soriba dovrà uscire dal progetto già a fine novembre, ma il direttivo della Universal Sport in questo anno trascorso insieme, non ha visto in lui solo doti tecniche e fisiche, ma ha intravisto una voglia smisurata di insegnare e trasmettere ciò che ama tantissimo: il gioco del calcio. E perché non farlo....insegnando ai bambini? Ed è a questo punto che si è presa la decisione di inserire Cisse Soriba all'interno dello staff di allenatori dell' Associazione, che si occupano del Progetto FAMI calcio, della Scuola Calcio per bambini, e del Progetto di Integrazione Sociale denominato Pallonetto all'indifferenza che, attraverso lo sport, si occupa dell'inserimento di bambini svantaggiati. Soriba ha da poco iniziato un percorso di formazione che lo vedrà in affiancamento ai mister più esperti dell'Associazione e che lo accompagneranno fino al raggiungimento della qualifica come allenatore per categoria esordienti che gli permetterà di iniziare un suo percoso autonomo professionale. Inoltre, gli è stato affidato l'incarico di allenare i ragazzi che stanno per entrare nel progetto FAMI (Fondo Asilo Migrazione e Integrazione) con l'obiettivo di preparali e accompagnarli al nuovo Campionato di Calcio AICS del 2019. E chissà che non sia proprio lui a scoprire il nuovo...Soriba.... Pubblicato il 5 novembre 2018

Benkelema è una parola bambara che più o meno significa “stare in pace tutti insieme come se fossimo una sola persona” e da il titolo alla canzone rap che minori stranieri non accompagnati (MSNA) e richiedenti asilo accolti presso la comunità della comunità CEIS A R.T.E. hanno creato in scrittura collettiva nel corso del laboratorio di inclusione culturale Tutto è nato dalla loro volontà di esprimere la propria visione del mondo e di raccontare i loro sentimenti e emozioni, i loro vissuti , la loro vita presente e le loro speranze per il futuro. E' stato presentato al pubblico martedì 13 novembre presso il Centro Amilcar Cabral, via San Mamolo 24, Bologna. Il video https://www.youtube.com/watch?v=zhc6qVxka84 Pubblicato il 2 novembre 2018

Un laboratorio gratuito con l’obiettivo di valorizzare l’area circostante Piazza dei Colori e rafforzare i legami sociali tra chi vi risiede. Organizzato dalla cooperativa Arca di Noè in collaborazione con NetFo ed ASP, vedrà il coinvolgimento di un gruppo misto di 15 persone che vivono nel quartiere. Attraverso l’azione partecipata, i soggetti coinvolti saranno gli “attori” principali dell’intero laboratorio. Evento finale sarà la realizzazione di una mostra fotografica finalizzata all’incontro-confronto con la cittadinanza. La presentazione del laboratorio è stata martedì 23 ottobre alle ore 17 presso il Centro Sociale del Biacco in via Rivani 1, Bologna. Guarda la locandina Per info e iscrizioni consulta il sito di Arca Coop Pubblicato l'8 Ottobre 2018

In arrivo la quinta edizione edizione di Quartieri Teatrali, i laboratori a cura di Cantieri Meticci che coinvolgono richiedenti asilo ospiti nelle strutture SPRAR, studenti, migranti e chiunque abbia voglia di mettersi in gioco. Un progetto che si radica nei quartieri della città di Bologna dal centro alla periferia. Al centro dell’esperienza di Quartieri Teatrali c’è l’incontro fra persone, l’abbattimento di muri e pregiudizi, il riscoprire che insieme si può raccontare una storia diversa. Non solo laboratori teatrali e artistici, ma percorsi speciali dedicati a giovani e minori stranieri non accompagnati e incontri di cultura in lingua. I laboratori inizieranno a partire dalla seconda metà di ottobre. Per informazioni e iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. document.getElementById('cloak217cb7c77088047d2103a0fdec343049').innerHTML = ''; var prefix = 'ma' + 'il' + 'to'; var path = 'hr' + 'ef' + '='; var addy217cb7c77088047d2103a0fdec343049 = 'info' + '@'; addy217cb7c77088047d2103a0fdec343049 = addy217cb7c77088047d2103a0fdec343049 + 'cantierimeticci' + '.' + 'it'; var addy_text217cb7c77088047d2103a0fdec343049 = 'info' + '@' + 'cantierimeticci' + '.' + 'it';document.getElementById('cloak217cb7c77088047d2103a0fdec343049').innerHTML += ''+addy_text217cb7c77088047d2103a0fdec343049+''; Pubblicato il 9 Ottobre 2018

Lunedì 8 ottobre a Palazzo D’Accursio, in Sala Anziani, sono stati consegnati gli attestati di partecipazione di Bologna si cura, un progetto a cura di Open Formazione e Associazione Universo rivolto a 30 giovani adulti richiedenti asilo, rifugiati o con protezione umanitaria (accolti nel sistema SPRAR metropolitano). Un percorso di cittadinanza attiva per promuovere l'integrazione e la collaborazione civica attraverso la cura dello spazio urbano. La consegna degli attestati ed il riconoscimento pubblico del lavoro svolto dai partecipanti sarà il momento conclusivo di questa prima tappa del progetto. Bologna si cura è sostenuto dal Comune di Bologna e da ASP Città di Bologna. Il programma:

Il 5 e 6 ottobre si terrà il Convegno nazionale dell’A.I.M.M.F (Associazione Italiana dei Magistrati per i Minorenni e per la Famiglia) dal titolo “Movimento di popoli. Migrazioni, identità e tutele per i minori stranieri” . L'edizione del 2018 si muove dalla questione di portata epocale dei flussi migratori verso l’Europa, che investe tutti i livelli del nostro Paese, interpellando profondamente la società italiana dal punto di vista delle conoscenze, dei diritti e dei valori coinvolti. L’evento si svolgerà presso il Teatro Auditorium Manzoni, via Monari n. 1/2. Per consultare il programma e iscriversi, vai al sito dell’ Associazione A.I.M.M.F. Pubblicato il 17 Luglio 2018