Servizio Risorse Minori


Mercoledì 28 giugno alla festa di inaugurazione della comunità di accoglienza La Quercia, dalle 14.30 si svolgerà la tavola rotonda dal titolo Accoglienza in comunità mamma-bambino: tra partecipazione, sostegno alla genitorialità e costruzione di nuove autonomie alla quale interverrà la Dirigente del Servizio Accoglienza Minori di ASP, Annalisa Faccini. A seguire inaugurazione e brindisi. La comunità la Quercia è in via Tosarelli 71/2, Castenaso (Bo). Scarica il volantino con il programma Pubblicato il 20 giugno 2017

Il Garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza Luigi Fadiga e l'Amministratore unico di ASP Gianluca Borghi, alla presenza dell'Assessore ai Servizi Sociali Amelia Frascaroli, hanno firmato l'accordo del progetto “Uno spazio d’ascolto”, che prende l'avvio mercoledì 13 gennaio presso i locali del Servizio Minori e Famiglie in Via del Pratello n° 53 a Bologna. Uno sportello dedicato alle ragazze e ai ragazzi attivo un mercoledì al mese - salvo pausa estiva - dalle ore 15.00 alle ore 17.30 nei seguenti giorni: 13 gennaio, 10 febbraio, 9 marzo, 13 aprile, 11 maggio, 8 giugno, 14 settembre, 12 ottobre e 9 novembre. Foto gallery Rassegna stampa Ag.Dire Ansa TRC TV Bolognanidi Repubblica Bo Il Resto del Carlino - Bo Sociale ER Leggi anche: Uno spazio d'ascolto : il Garante per l'infanzia e l'adolescenza incontra i ragazzi e le ragazze Lunedì 11 gennaio alle ore 11 la sottoscrizione del progetto Uno spazio d'ascolto Pubblicato l'11 Gennaio 2016

E' online il video realizzato dal Programma “Supporto in favore delle Politiche Minorili in Serbia: rafforzamento istituzionale per il decentramento dei servizi sociali, della protezione dei diritti dell`infanzia, e armonizzazione della legislazione con la normativa UE”, promosso dalla Regione Emilia-Romagna. Al minuto 15.40 potete trovare un breve stralcio delle interviste realizzate in occasione della visita effettuata lo scorso 1° luglio presso il Servizio Minori e famiglie di ASP Città di Bologna. I colleghi dei servizi serbi hanno visitato diverse realtà regionali, per prendere conoscenza con le esperienze italiane e con il modello di funzionamento dei servizi esistenti in Emilia Romagna. La delegazione, tra gli altri, ha fatto visita al Servizio Minori e famiglie di ASP per un confronto orientato all’approfondimento rispetto ai servizi sociali attualmente erogati da parte di ASP Città di Bologna ed alle reciproche connessioni ed integrazioni nell’ambito della più ampia rete cittadina dei servizi. L’obiettivo generale del progetto è quello di promuovere i diritti dei bambini e degli adolescenti, migliorandone le condizioni di vita, mentre l’obiettivo specifico è, da un lato, quello di rafforzare la capacità delle amministrazioni delle tre città serbe (Novi Sad, Kragujevac e Loznica) partner del programma, di rispondere ai bisogni sociali dei rispettivi territori e di favorire la protezione e l’inclusione sociale dei minori in Serbia attraverso progetti pilota orientati a sviluppare servizi decentrati di comunità. A tal fine, il Progetto si propone di sostenere l’innovazione delle politiche, delle normative e dei servizi in riferimento alla protezione ed inclusione sociale dei minori in Serbia. Per approfondimenti vai alla pagina del sito Regione Emilia-Romagna Pubblicato l'8 Gennaio 2016

Lunedì 11 gennaio alle ore 11 presso la sede del Servizio Minori e Famiglie dell’ASP Città di Bologna in Via del Pratello n. 53, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Emilia Romagna, Dott. Luigi Fadiga e l’ASP Città di Bologna, nella persona dell’Amministratore unico Gianluca Borghi, firmano per avviare congiuntamente il progetto innovativo “Uno spazio d’ascolto”, che si propone di arricchire le opportunità di incontro e comunicazione rivolte alla popolazione dei minori, nell’ambito della rete di servizi a loro dedicati. Sarà presente l’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Bologna, Amelia Frascaroli. Leggi il comunicato stampa

Un progetto innovativo che offre alle persone di minore età di incontrare il Garante Regionale per l’infanzia e l’adolescenza o un rappresentante del suo staff, senza necessità di appuntamento o altre formalità, per parlare di tutto ciò che riguarda loro: dalla tutela dei diritti alla prevenzione rispetto ad eventuali situazioni di maltrattamento, violenza, negligenza, discriminazioni o abuso. Lunedì 11 gennaio alle ore 11 la sottoscrizione del progetto Uno spazio d'ascolto Lo spazio d’ascolto si trova presso i locali del Servizio Minori e Famiglie dell’ASP in Via del Pratello n° 53 a Bologna ed è attivo un mercoledì al mese - salvo pausa estiva - dalle ore 15.00 alle ore 17.30 nei seguenti giorni: 13 gennaio, 10 febbraio, 9 marzo, 13 aprile, 11 maggio, 8 giugno, 14 settembre, 12 ottobre e 9 novembre. Il progetto promuove e sostiene un’integrazione sempre più stretta e feconda dei percorsi operativi del Servizio Minori e Famiglie di ASP Città di Bologna nei confronti dei cittadini e di tutti gli interlocutori con i quali intende collaborare, al fine di realizzare una rete sempre più efficace, innovativa e vicina alle persone ed alle loro necessità. Consulta il volantino Vai alla pagina del Garante per l'infanzia e l'adoloscenza

Nel mese di febbraio presso la sede dell'ASP Città di Bologna, si è svolto un positivo incontro con il Garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza, Luigi Fadiga. Oltre allo staff del Garante, per ASP erano presenti l'Amministratore unico Gianluca Borghi, il Direttore generale Elisabetta Scoccati e il responsabilie del Servizio minori Giovanni Agrestini. Numerosi i temi trattati, nella logica di migliorare sempre di più i servizi rivolti ai minori della nostra città, in un momento storico caratterizzato dall’aumento delle situazioni di violenza, disagio economico e intrafamiliare. Il Garante si è detto molto disponibile a collaborare con ASP per fare sì che crescano le occasioni di tutela dei minori e la professionalità dei nostri operatori. All’incontro era presente anche Clede Garavini, Presidente del Comitato Scientifico di Asp Città di Bologna, psicologa e psicoterapeuta esperta di temi della famiglia con interesse particolare all’evoluzione dei bambini e degli adolescenti. Pubblicato il 24 febbraio 2015

Il 15 gennaio si è tenuto il primo incontro del Servizio Minori e Centro per le Famiglie dopo l’incorporazione di ASP IRIDeS in ASP Città di Bologna. Presenti l’Amministratore unico Gianluca Borghi, il Direttore Generale Elisabetta Scoccati, il Responsabile del Servizio Giovanni Agrestini e tutti gli operatori che fino al 31 dicembre 2014 erano dipendenti di ASP IRIDeS. Sono state presentate le linee di attività, le prospettive e le metodologie di lavoro che si intenderanno adottare. Al centro dell'attenzione il tema del futuro dell’ASP e dei servizi rivolti alla cittadinanza con particolare riferimento all’accoglienza e all’affidamento di minori, anche stranieri non accompagnati. Un'occasione di confronto e dialogo molto importante per un’Azienda come la nostra che sta crescendo, annettendo importanti e delicati servizi sociali per la comunità come quelli rivolti ai minori e alle famiglie in condizioni di estremo disagio sociale. Consulta i servizi dedicati: Sistema di accoglienza Centro per le famiglie Tutela di minori stranieri non accompagnati Pubblicato il 20 Gennaio 2015