Informazioni identificative degli immobili posseduti - Art. 30, d.lgs. n. 33/2013:
 
Consulta L'elenco Fabbricati oppure L'elenco Terreni (dati aggiornati al 2019)
 
L’Azienda dispone del patrimonio immobiliare appartenuto alle ASP Poveri Vergognosi, Giovanni XXIII e IRIDeS, derivante per lo più da lasciti ed eredità, e lo distingue in patrimonio disponibile o indisponibile a seconda che sia alienabile o meno.
 
Il patrimonio indisponibile è costituito dagli edifici che ospitano le sedi amministrative e dei servizi destinati agli anziani e per il disagio sociale.
Il patrimonio disponibile è invece costituito dal patrimonio immobiliare destinato alla locazione e dal patrimonio agrario destinato all'afffitto.
Il patrimonio agrario, distribuito sul territorio della Provincia di Bologna, è costituito da circa 2.000 ettari, che l'azienda ha affittato a coltivatori diretti con contratti ai sensi della L. 203/82.
 
L’accesso alle locazioni avviene mediante bandi pubblici aperti alla cittadinanza nei quali vengono indicati i criteri di ammissione. I bandi vengono pubblicati sul sito internet dell’ASP, all’Albo pretorio del Comune di Bologna e/o dei Comuni della provincia e su quotidiani locali/ nazionali. 
 
 
I contratti di locazione per uso abitativo sono stipulati in base alla legge 431/1998, art. 2 comma 3 (canone agevolato) oppure art. 2 comma 1 (canone libero). I contratti per usi diversi sono stipulati ai sensi della legge 392/1978 (art. 27).
 
_____________________________________
Il bilancio sociale 2018 Cap. 4 - Il Patrimonio

Il nostro patrimonio immobiliare, artistico ed agrario, è espressione di centinaia di anni di storia della Città di Bologna.

L’ottica con la quale gestiamo il nostro patrimonio è quella della efficienza economica, mediante la collocazione sul mercato dei nostri beni  ricercando la maggiore redditività possibile; il fine ultimo è quello di sostenere, attraverso la redditività del patrimonio, i costi del sistema di welfare cittadino.

Bandi pubbliciaperti a tutti e contratti di affitto calmierati sono le modalità di locazione alle quali ci orientiamo seguendo  un’ottica di trasparenza e pari opportunità; registriamo delle morosità, sia da parte di inquilini che di titolari di attività, per recuperarle abbiamo implementato procedure specifiche. Le posizioni di credito che abbiamo preso a carico sono 526 , di queste 149 son state chiuse durante l’anno.

La sostenibilità energetica è al centro del progetto Green ASP volto a migliorare la riduzione dei consumi giornalieri di energia; il progetto è in corso d’opera e si registrano significative riduzioni ma non ancora con i risultati sperati. Riduzione dei consumi significa per noi minor impatto ambientale  e restituzione alla Città di una qualità di vita migliore.

Mettiamo il nostro patrimonio artistico a completa disposizione dei cittadini e della comunità sviluppando cultura, condivisione e coscienza civica.

La Quadreria di Via Marsala, inaugurata il 24 novembre 2016, è stata inserita all’interno della rete dei Musei Cittadini, questo permette di restituire alla città il valore aggiunto che queste 50 opere possiedono. Alcuni dati : 302 le giornate di apertura alla città, 5664 visitatori totali, 7 eventi temporanei realizzati nel corso del 2017.

Il nostro patrimonio viene messo in parte al servizio di progetti sociali. Accoglienza diurna di persone con disabilità in via del Milliario, cohousing per adulti con disabilità in Via Barozzi, accoglienza per donne vittime di violenze e sportello di aiuto per uomini maltrattanti sono solo alcuni dei nostri progetti.

Le nostre operazioni di gestione,valorizzazione eredditività, sono accomunate da un unico filo conduttore, restituire alla Città, alla comunità, alle persone quanto più valore possibile per generare un sistema di welfare migliore.