Con l'obiettivo di promuovere la regolarizzazione del lavoro delle Assistenti Familiari e sostenere la domiciliarità ad una fascia di persone anziane che non ricevono l'assegno di cura, l'ASP ha attivato un bando rivolto a cittadini ultrasessantacinquenni residenti nel Comune di Bologna.
Le domande possono essere presentate dal 16 giugno al 10 settembre (compreso).

Il requisito principale è aver stipulato, autonomamente o tramite agenzia di somministrazione di lavoro, un regolare contratto con una Assistente Familiare.

Altri requisiti richiesti sono:  ISEE del nucleo familiare in corso di validità, pari o inferiore ad € 22.300, contratto con Assistente Familiare o agenzia di somministrazione, appositamente autorizzata, di almeno 25 ore settimanali, livello C con profilo C super o livello D con profilo D super.

Il contributo sarà di € 1.000,00 corrispondente al costo indicativo dei contributi previdenziali sostenuti per 6 mesi di lavoro e sarà subordinato ad una visita domiciliare effettuata dal Nucleo per la Domiciliarità dell’ASP Città di Bologna alla presenza dell’Assistente Familiare. In caso di indisponibilità ad accogliere la visita, il contributo non verrà erogato.

Non potranno accedere al contributo coloro che percepiscono assegno di cura e/o contributo erogato nell’ambito del progetto INPS Home Care Premium.

Ulteriori indicazioni relative alla modalità di accesso ed erogazione del contributo sono indicate nell’avviso pubblico.

Per informazioni:

PUNTO UNICO DI ACCESSO ASP CITTA’ DI BOLOGNA
V.le Roma, 21 (Previo appuntamento)
Tel. 051/6201445 dal lunedì al venerdì 10-13; martedì e giovedì 10-16
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Per la presentazione della domanda:

Centro di Orientamento e Informazione
ASP CITTA’ DI BOLOGNA
V.le Roma, 21
Via Marsala, 9
Dal lunedì al venerdì 9.30-12.30;martedì e giovedì anche 15.00-16.30

 

Avviso pubblico

Modulo richiesta contributo

Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà