News

Sezione dedicata agli annunci e notizie flash


ASP Città di Bologna, nell'ambito delle iniziative e delle attività condotte in materia di trasparenza e degli interventi per la prevenzione e il contrasto della corruzione, su proposta del Responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT), deve approvare l’aggiornamento del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione (PTPC) comprensivo anche di una sezione specifica sugli obblighi per la trasparenza. Per favorire il più ampio coinvolgimento e una maggiore partecipazione si invitano i cittadini, le associazioni o altre forme di organizzazioni portatrici di interessi collettivi, a presentare eventuali proposte, osservazioni di modifica ed integrazione per il Piano di prevenzione della corruzione 2021-2023 (comprensivo di piano della trasparenza e obblighi di pubblicazione) Le proposte vanno inviate tramite e-mail al Responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT), al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. document.getElementById('cloakad701fa3c886d41a7966bdee87ffffbc').innerHTML = ''; var prefix = 'ma' + 'il' + 'to'; var path = 'hr' + 'ef' + '='; var addyad701fa3c886d41a7966bdee87ffffbc = 'protocollo' + '@'; addyad701fa3c886d41a7966bdee87ffffbc = addyad701fa3c886d41a7966bdee87ffffbc + 'aspbologna' + '.' + 'it'; var addy_textad701fa3c886d41a7966bdee87ffffbc = 'protocollo' + '@' + 'aspbologna' + '.' + 'it';document.getElementById('cloakad701fa3c886d41a7966bdee87ffffbc').innerHTML += ''+addy_textad701fa3c886d41a7966bdee87ffffbc+''; entro il 19.02.2021, utilizzando il modulo predisposto. ASP Città di Bologna, in sede di predisposizione dell'aggiornamento del P.T.P.C. 2021-2023 terrà conto degli eventuali contributi pervenuti e l'esito della consultazione sarà pubblicato sul sito internet dell'amministrazione e in apposita sezione del P.T.P.C. 2021-2023, con l'indicazione dei risultati generati da tale partecipazione. Pubblicato il 8 febbraio 2021

Si comunica a tutti gli operatori economici interessati che si è proceduto alla pubblicazione sulla piattaforma Sater della Procedura aperta per la conclusione di un accordo quadro con più operatori economici, senza successivo confronto competitivo, ai sensi dell’art. 54, comma 4, lett. a) del D.Lgs. 50/2016 ss.mm.ii., finalizzato all’affidamento del servizio di gestione di accoglienza presso strutture, in regime residenziale e semiresidenziale, di minori e di madri e/o padri con figli minori e sostegno alle responsabilità familiari. Si richiede agli operatori economici interessati di procedere alla iscrizione presso la banca dati di SATER per poter partecipare alla gara in argomento. Si comunica infine che la scadenza della procedura in evidenza è il giorno 23 febbraio 2021 ore 12,00. Per poter visionare la documentazione relativa, oltre la piattaforma Sater, si può accedere Bandi e contratti

Si avvisano gli operatori economici interessati che, nella sezione amministrazione trasparente – bandi di gara, è stato pubblicato AVVISO per MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’AFFIDAMENTO IN EMERGENZA DI SERVIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI MANODOPERA PER INFERMIERI, O.S.S. e istruttori amministrativi DELL’ASP CITTà DI BOLOGNA, con scadenza 25.1.2021 ore 18.00”. Per scaricare la documentazione accedere alla pagina Bandi_Avvisi

La stanza degli abbracci, il presente e il futuro delle Case Residenza per Anziani nell'intervista all'Amministratrice unica Rosanna Favato, l'avvio della campagna di vaccinazioni contro il covid19 al Centro Servizi Lercaro.. queste e altre notizie su ASP Città di Bologna riportate dalla stampa locale in questi giorni di fine 2020. Clicca qui per leggere gli articoli della Rassegna Stampa su ASP Emergenza Coronavirus. A Natale fai una donazione anche tu. Per i nostri anziani, per le nostre comunità. Per tutti noi Tutte le informazioni sul nostro sito Pubblicato il 30 dicembre 2020

E' in distribuzione il nuovo numero di ASP News, il periodico di informazione di ASP Città di Bologna, che si può leggere anche online: Scarica qui il PDF oppure Leggi gli articoli nella sezione dedicata. In questo nuovo numero il bilancio di un anno particolare e le sfide future per ASP nelle parole dell'Anninistratrice unica Rosanna Favato e del Direttore Generale Angelo Stanghellini, e nelle immagini il ringraziameno a tutto il personale ASP. Se vuoi ritrovare un articolo o se ti interessano i numeri precedenti di ASP News leggi l'Archivio Pubblicato il 28.12.2020

Il 2020, senza cedere ad inutili superstizioni, è stato certamente un anno particolare. Sulla stampa e sul web sono molti i commentatori che ci ricordano come l’anno sia iniziato con diverse calamità naturali, con incendi devastanti, alluvioni e terremoti. Tragedie il più delle volte lontane, che non hanno avuto effetti diretti e immediati sulla nostra quotidianità. Nel 2020, però tutti noi siamo stati costretti a vivere una pandemia mondiale che ha avuto effetti locali, vicini, personali, interiori. Un anno da dimenticare? Un anno perso? Un anno da “chiudere” il più velocemente possibile? Credo che non possiamo permetterci di dimenticare quanto abbiamo affrontato. Anzi, siamo tutti chiamati a dare valore alle esperienze che hanno segnato la nostra vita, quella delle nostre famiglie, di persone a noi care e delle nostre comunità di appartenenza. Anche per noi di ASP ricordare è importante, in un momento in cui il passato è ancora molto connesso al nostro presente, dove le fatiche di ieri sono ancora l’impegno di oggi. Ricordare è premessa per dare valore e significato all’impegno di tante persone che nei nostri servizi hanno messo a disposizione non solo la propria professionalità, ma in primo luogo la propria dimensione di disponibilità, di cura, di partecipazione. Ricordare è rileggere come, travolti dall’ignoto e da un fenomeno più grande di noi, le persone prima e l’organizzazione poi, hanno reagito, hanno messo in campo un atteggiamento proattivo per “costruire” soluzioni, per non soccombere alla passività del lamento e per cercare vie nuove dove fino a quel momento sembrava che fosse impossibile trovare spazi di azione e modalità differenti rispetto al nostro consolidato, al nostro modo di essere. E’ così che nelle nostre vite e nei nostri servizi si è determinato un “prima” e un “poi”. Modelli che sembravano immutabili che si sono sgretolati a favore di altri non immaginabili. Rigidità e lentezze che sono divenute dinamicità e intraprendenza. Vincoli e limiti che sono evoluti in spazi di azione possibile, nei quali abbiamo agito, nei quali siamo stati costretti ad agire. Ricordare, quindi, per non dimenticare le tante sofferenze che abbiamo provato: perle persone che non hanno superato la malattia, per l’isolamento e la solitudine vissuta dai più fragili, per i disagi economici delle famiglie già segnate da precarietà lavorative e abitative. Ricordare per esprimere gratitudine per il lavoro fatto, ma anche per andare avanti, per rinnovare il nostro impegno, per confermare il nostro senso di responsabilità, per poter “alzare lo sguardo” verso nuovi obiettivi, per continuare a fare e per cercare di far meglio, imparando dagli errori, crescendo nell’esperienza, come azienda, come servizi e come persone. E’ con questo spirito che, a nome dell’intera Direzione e dell’Amministratrice Unica, voglio augurare un buon Natale a tutte le persone di ASP. Un buon Natale speciale, un buon Natale 2020. di Angelo Stanghellini - Direttore Generale Pubblicato il 28 dicembre 2020 Tratto da ASP NEWS 4 - 2020

L’identità di un’azienda si delinea a partire dalla condivisione di un quadro valoriale di riferimento. Riconoscersi in orientamenti comuni è precondizione per far convergere l’impegno e l’azione quotidiana di chi opera nelle diverse posizioni aziendali. ASP Città di Bologna investe sullo sviluppo di una propria consolidata identità aziendale fondata sulla missione di servizio per la comunità, a fianco dell’ente locale, e in piena integrazione con gli altri attori del sistema di welfare. Vivere questa identità significa sviluppare all’interno dell’azienda un rinnovato senso di appartenenza ed una convinta adesione alla sua dimensione valoriale e agire verso l’esterno per promuovere una maggiore e più puntuale conoscenza delle numerose potenzialità che l’azienda può offrire al contesto locale, proponendosi quale attore di rilievo nel panorama dei soggetti pubblici impegnati a sviluppare opportunità e servizi per la comunità e per i cittadini. In tale prospettiva, l’anno 2021 e gli anni a seguire saranno caratterizzati da azioni finalizzate a dare massimo investimento sullo sviluppo di una struttura aziendale moderna e pronta alle nuove sfide. Assumeranno rilevanza strategica la formazione aziendale, quale leva per il consolidamento di una cultura e di un modello organizzativo, l’informatizzazione dei processi di lavoro e le modalità di reclutamento e di gestione del personale finalizzate alla piena valorizzazione dell’apporto professionale e alla promozione di una continua crescita delle competenze necessarie in relazione ai contenuti operativi che caratterizzano i diversi servizi. Il posizionamento strategico e identitario di ASP si declina poi in una chiara assunzione di ruolo nella relazione costruttiva con il Comune di Bologna e con i soggetti del terzo settore che, a vario titolo, collaborano con ASP nell’attuazione dei servizi oggetto di contratto di servizio. La relazione con il Comune, soggetto committente di riferimento, deve sempre più evolvere verso una solidale collaborazione per la co-costruzione e l’attuazione di servizi e progetti a partire da un’analisi dei bisogni per lo sviluppo di azioni coerenti ai bisogni rilevati. ASP, in qualità di azienda pubblica di riferimento territoriale, aspira inoltre a divenire interlocutore di riferimento per AUSL sia in relazione al già consolidato ambito di intervento di natura socio-sanitaria sia aprendosi a possibilità di sviluppo in ambito sanitario. Diventa strategico, quindi, costruire un dialogo stabile e permanente con i diversi servizi di AUSL per una maggiore integrazione socio-sanitaria in relazione ai molteplici campi di intervento comuni o che vedono AUSL come un interlocutore privilegiato per lo sviluppo di nuove aree di intervento e nuovi servizi, anche di natura sanitaria, che possano integrare e completare la filiera di offerta a favore della popolazione anziana. Infatti, è proprio sull’area anziani che ASP conferma la propria linea di priorità. Per questo nel triennio si lavorerà per declinare questa priorità sia attraverso azioni di riprogettazione e qualificazione dei servizi già presenti sia grazie ad un nuovo investimento per lo sviluppo di nuove risposte che possano ulteriormente arricchire la gamma di attività e proposte per questo specifico ambito di intervento. Il processo di qualificazione dell’area anziani, inoltre, richiede apertura a nuovi modelli e dovrà essere sviluppato attraverso azioni mirate alla promozione di un approccio palliativo, in raccordo con la rete territoriale delle cure palliative e entrando in relazione convenzionale che gli enti e le istituzioni che possono offrire interventi di natura formativa e specifiche competenze professionali. E’ su questi temi che si delinea la linea strategica che prevede lo sviluppo di progetti innovativi in relazione ai quali attivare mirate campagne di raccolta fondi, offrendo alla comunità, ai singoli cittadini, agli enti e alle istituzioni, … la possibilità di concorrere alla realizzazione di un sistema di opportunità per le persone anziane mediante l’erogazione di un contributo economico, la partecipazione alla realizzazione di interventi mediante sponsorizzazioni, la definizione di un lascito a favore di ASP per il sostegno ad un progetto di natura sociale. E’ in questo contesto che assume valore la dimensione patrimoniale di ASP non solo come leva per garantire sostenibilità, ma come linea strategica direttamente connessa alla mission aziendale sia nel momento in cui lo stesso viene direttamente impiegato a scopi sociali a favore di specifici target, sia quando la sua redditività consente di sostenere piani di sviluppo e la costruzione di nuovi servizi per l’intera comunità locale. Abbiamo davanti molte sfide che non possono che essere affrontate insieme in modo attivo e coeso. Le idee sono tante e importanti, ma le persone che le potranno portare avanti, non da sole, ma dentro in una organizzazione che dia stabilità e continuità, sono e saranno la principale leva strategica che può segnare la differenza rispetto a cosa l’ASP potrà diventare. di Rosanna Favato - Amministratrice unica Pubblicato il 28 dicembre 2020 Tratto da ASP NEWS 4 - 2020

Si avvisa che, nella sezione “amministrazione trasparente/bandi di gara”, è stato pubblicato l'avviso di selezione comparativa per l’individuazione di soggetti del Terzo Settore per la co-progettazione e successiva eventuale collaborazione in qualità di Partner di ASP Città di Bologna e dei partner territoriali aderenti (Comune di Bologna, Unione Romagna Faentina, Comune di Rimini, Comune di Reggio Emilia, Comune di Ravenna, Comune di Modena) interessati alla presentazione di una proposta progettuale per la realizzazione di azioni di sistema volte a promuovere ed implementare la pratica dell’affido nel quadro del sistema nazionale di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati (MSNA). La scadenza per la presentazione delle istanze di partecipazione è fissata per Giovedì 17 Dicembre 2020, ore 15:00. La documentazione è visibile nella sezione BANDI DI GARA.

Si avvisano gli operatori economici interessati che, nella sezione “amministrazione trasparente/bandi di gara”, è stato pubblicato l'avviso di manifestazione di interesse relativo all’affidamento del servizio di supporto specialistico volto alla definizione e all’applicazione di un modello target di governance del patrimonio immobiliare di ASP Città di Bologna, nonché di supporto all’attività di project management ai sensi dell’art. 1, co. 2, lett. b) del D.L. 76/2020, convertito con L. 120/2020. La scadenza per la presentazione delle istanze di partecipazione è fissata per Martedì 15 Dicembre 2020, ore 12.00. La documentazione è visibile nella sezione BANDI DI GARA

ASP ha conferito l’incarico di Dirigente del Servizio Accreditamento, Formazione e Qualità alla dott.ssa Manuela Campidelli a partire dal 17 agosto 2020. La posizione si configura come struttura in staff al Direttore Generale per i caratteri di strategicità e specializzazione delle materie trattate, nonché per la necessità di approccio multidisciplinare che richiede un elevato livello di integrazione con le altre realtà aziendali. La formazione aziendale rappresenta una leva per il consolidamento di una cultura e di un modello organizzativo volto a esprimere la mission aziendale, che per ASP è: essere al servizio della comunità. Il servizio formazione contribuisce al ruolo di facilitatore della Direzione Generale, utilizzando la formazione come leva per favorire la trasmissione dei valori, delle modalità e degli strumenti che possono essere utili alle diverse unità organizzative e agli operatori tutti per realizzare gli obiettivi condivisi con la Direzione stessa. Permette di attrarre indicazioni dalle UO e dagli operatori stessi su esigenze e suggerimenti per meglio dare significatività alle indicazioni della direzione, al fine di permettere una maggiore coesione e aderenza ai valori dell’Azienda. Operatori formati e coinvolti favoriscono la realizzazione di servizi di qualità e vicini alle necessità di chi ne usufruisce. La formazione è inoltre funzionale non solo al miglioramento delle competenze, ma contribuisce anche alla motivazione degli operatori (evitare l’elevato turn over), prevenzione del burn out, soprattutto di quegli operatori più esposti alla sofferenza degli utenti fragili, dando anche in questo caso valore al ruolo di “facilitatore” che la Direzione generale vuole perseguire. Il Servizio Accreditamento, Formazione, Qualità si occupa del coordinamento, della promozione e dello sviluppo delle attività di miglioramento continuo dei livelli qualitativi dell’erogazione delle prestazioni e servizi, e opera integrando e coordinando le competenze delle aree presenti in Azienda attuando azioni di analisi e di progettazione organizzativa, in collaborazione con le strutture aziendali interessate. Pubblicato il 19/11/2020 Tratto da ASPNEWS_3_2020.pdf

Una splendida giornata di sole e la cornice insolita di un Castello in montagna hanno accolto i responsabili degli uffici e servizi di ASP per una giornata di lavoro fuori sede dedicata all’elaborazione condivisa del Documento Unico di programmazione 2021-2023. L’apertura e la conclusione della giornata si sono svolti in plenaria, mentre la parte centrale è stata dedicata al lavoro in tre sottogruppi, formati da rappresentanti delle Aree organizzative di ASP: Direzione Generale, Servizi alla Persona, Amministrativa e Patrimonio. Dopo l'apertura dei lavori con la presentazione delle modalità e finalità del percorso, l’Amministratrice unica Rosanna Favato ha presentato le linee strategiche aziendali. Focus del lavoro nei gruppi è stato il confronto sui ruoli, sugli aspetti valoriali, su come ogni Area/Direzione possa concorrere alla realizzazione della mission di ASP di garantire servizi efficaci ed innovativi in risposta ai bisogni della città. Il nuovo modello organizzativo prevede un forte investimento sui “luoghi di coordinamento” e di “unitarietà” per favorire la piena espressione delle tante potenzialità dei dipendenti e la corresponsabilità dei Responsabili aziendali verso i risultati collettivi. Il mese di ottobre ha visto impegnato il Collegio di Direzione (Dirigenti e Responsabili di uffici e servizi) nella stesura del Documento unico di programmazione 2021-2023 che, oltre ad essere un obbligo di legge, può diventare un’importante occasione per l’Azienda e per il percorso di costruzione partecipata di un modello aziendale che si pone obiettivi per il futuro a partire da una ritrovata identità. Da qui la scelta di dedicare una intera giornata di condivisione e confronto, in un contesto diverso da quello di ufficio: il Castello Manservisi nel Comune di Alto Reno Terme, proprietà di ASP ristrutturata e aperta al pubblico grazie all’encomiabile impegno della Pro Loco e dell’Associazione Castello Manservisi. L’organizzazione di un momento come questo è occasione di raccordo e sintesi su tematiche trasversali all’intera realtà aziendale, utile a facilitare le relazioni all’interno della struttura e migliorare il clima organizzativo, in termini di senso di appartenenza e fiducia verso l’Azienda. E’ stata una giornata di lavoro proficua il cui risultato sarà presentato nel Documento Unico di programmazione 2021-2023, con la traduzione delle linee di indirizzo in obiettivi economici ed operativi. Pubblicato il 19/11/2020 Tratto da ASPNEWS_3_2020.pdf

Si avvisano gli operatori economici interessati che, nella sezione “amministrazione trasparente/bandi di gara”, è stato pubblicato l'avviso per manifestazione di interesse ALL’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA SICUREZZA, PREVENZIONE E PROTEZIONE EX D. LGS. N. 81/2008 DELL’ASP CITTÀ DI BOLOGNA. La durata contrattuale sarà di 24 mesi con possibilità di rinnovo per pari durata, oltre 6 mesi di proroga tecnica,. La scadenza per la presentazione delle istanze di partecipazione è fissata per il 3 dicembre 2020, ore 18.00. La documentazione è visibile nella sezione BANDI DI GARA