Si è svolto a Bologna, dal 21 al 23 gennaio 2019 il Consortium Meeting del progetto ProACT, a cui ASP partecipa come partner. ProACT è un progetto europeo avviato nel 2016 all'interno del programma Horizon2020 il cui obiettivo è quello di creare una piattaforma e un apparecchio elettronico a supporto della qualità delle persone anziane con patologie croniche, un sistema integrato che acquisisca dati sia di tipo clinico sia di tipo sociale da più fonti, fra cui il personale sanitario, gli operatori sociali, dalla persona stessa e dai suoi caregiver informali, ma anche da sensori installati nell’ambiente domestico o indossate dalla persona. 

Nelle tre giornate del meeting, i partner internazionali del progetto, provenienti dall'Irlanda, dal Belgio e dalla Spagna, hanno avuto modo di aggiornare l'intero consorzio raccontando le novità riguardanti l'avanzamento delle attività di progetto. In particolare, è stata posta molta attenzione ai risultati derivanti dalle sperimentazioni dell'uso della piattaforma elettronica avvenute nei mesi scorsi in Irlanda, in Belgio e, parzialmente, in Italia. A questo proposito è stato organizzato anche un incontro informale ("I C@RE La persona anziana con patologie croniche protagonista del proprio benessere") con gli anziani che hanno già avuto modo di usufruire, anche se per un periodo di tempo limitato, i servizi di ProACT. I prossimi passi prevedono l'avvio dell'ultima fase di sperimentazione nelle sedi di ASP, in collaborazione con AIAS Bologna Onlus. 

La fine del progetto è prevista per giugno 2019. In questi ultimi mesi di attività, quindi, si rivelerà necessario tirare le somme e capire quale potrà essere il futuro di ProACT, anche a seguito degli studi avvenuti grazie alle sperimentazioni e a seguito delle analisi che prevedono il potenziale lancio dell'apparecchio elettronico e delle piattaforma informatica sul mercato. 

 

Pubblicato il 25/01/2019