Sabato 17 marzo al CUBO Centro Unipol Bologna sono stati consegnati gli attestati ai partecipanti al quarto corso “FAI ponte tra culture” organizzato a Bologna, nella Sala delle Mappe di ASP Città di Bologna, partner del progetto.

Sensibilizzare quante più persone possibili all’amore per l’arte, la natura e il paesaggio italiani, senza distinzione alcuna. Da qui nasce il progetto "Arte, un ponte tra culture" con l’obiettivo di avvicinare cittadini d'origine straniera e migranti alla vita culturale nazionale.In Arte, un Ponte tra Culture rientrano corsi di formazione sulla storia e l’arte italiana, incontri tematici, visite guidate in varie lingue e la Giornata FAI di Primavera a cura di volontari d’origine straniera. Conoscere il passato tramite le opere che esso ha lasciato permette di comprendere meglio il presente, coglierne le sfumature e poter agire con cognizione per gettare le basi del futuro.
 
Studi recenti hanno dimostrato come l’utilizzo del patrimonio artistico-culturale possa essere un’importante strumento di inclusione sociale e, a livello europeo, UNESCO, Consiglio d’Europa e Commissione Europea, hanno dedicato nell’ultimo decennio ampio spazio sul rapporto tra cultura e coesione sociale alla promozione del dialogo interculturale.
 
Alla consegna degli Attestati di partecipazione era presente la Vicesindaca Marilena Pillati, l'Assessore alla cultura Matteo Lepore e Pier Luigi Stefanini, Presidente di Unipol, grazie al cui sostegno è stato possibile organizzare il corso a Bologna.