Dopo aver parlato dei Servizi alla domiciliarità, continuiamo ad addentrarci all’interno di un altro Servizio messo in campo da ASP Città di Bologna, ovvero il Centro per famiglie. In questo articolo ti spiegheremo nel dettaglio come si articola questo particolare Servizio e a chi si rivolge, con anche qualche informazione utile su come fare richieste.
 
Come si struttura il Centro per le famiglie
 
Il Centro per le famiglie è un servizio comunale gestito da ASP Città di Bologna. Offre ai genitori della città con figli minori uno spazio di ascolto, orientamento e accompagnamento per affrontare situazioni per le quali si sente il bisogno di un confronto e un sostegno.  

Il Centro per le famiglie si rivolge alle famiglie con figli da 0 a 18 anni presenti sul territorio della città e intende porsi come punto di ascolto su diverse tematiche, tra le quali:

 

- Adolescenza
- Difficoltà nelle relazioni familiari
- Nascita di un bambino
- Separazione dei genitori

Si tratta quindi di un Servizio a cui singoli, coppie, genitori possono accedere per avere informazioni sui temi dell'accoglienza, sul sostegno tra e per le famiglie, sull'affido e sui percorsi relativi all'adozione nazionale ed internazionale.


Obiettivo del Centro per famiglie


Il Centro per famiglie di Bologna, così come gli altri presenti in Emilia-Romagna, nasce negli anni ‘90 come servizio a sostegno della genitorialità. In quegli anni il fenomeno della separazione tra genitori era molto frequente, e urgeva un Servizio che potesse fornire supporto ai genitori durante questa delicata fase della loro vita, nell’ottica di interpretare la separazione come evento di una famiglia, che, se agito nell’ottica di tenere al centro i figli, può essere vissuto in maniera costruttiva, non conflittuale.

La mediazione familiare si svolge attraverso colloqui della coppia con l’aiuto dei mediatori familiari e si pone l’obiettivo di intervenire per mettere d’accordo i genitori nelle decisioni da prendere soprattutto in relazione ai figli.


In seguito, si è vista l’esigenza di inserire nel contesto del Centro per famiglie anche la figura del counseling genitoriale, con la conseguente formazione di operatori per centri di famiglie con uno scopo ben preciso: un intervento che si svolge quando un genitore intuisce di avere problemi in famiglia, soprattutto nella relazione con i figli, e non sa come affrontarli. 

Il counseling genitoriale si pone l’obiettivo di incontrare una famiglia nell’arco di alcuni incontri, per capire quali sono le potenzialità di quella famiglia per ritrovare il proprio equilibrio.


Come richiedere assistenza al Centro per famiglie


Qualora ci fosse bisogno di richiedere assistenza al Centro per famiglie ecco di seguito alcune semplici modalità per poter avere un primo contatto:


- Per i Servizi Adozione, Affido, Mediazione, Counseling si riceve su appuntamento che va richiesto inviando una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure chiamando lo Sportello Informafamiglie al numero 339 7205883 (Martedì dalle 10 alle 12 e giovedì dalle 15 alle 17). 


- Per informazioni e assistenza per Assegno al nucleo numeroso e Assegno di Maternità bisogna inviare una mail indicando il proprio recapito telefonico ad: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Il Centro famiglie, a seconda dei casi, risponderà via mail o vi ricontatterà telefonicamente)


Nelle prossime settimane continueremo ad approfondire il tema del Centro per famiglie con nuovi approfondimenti a riguardo. Non perderti dunque i prossimi articoli!

 
 
 
Pubblicato il 12 febbraio 2021