Il patrimonio di ASP Città di Bologna è vasto e differenziato: per la sola categoria dei fabbricati, è composto da 1.480 unità immobiliari tra disponibili e indisponibili. Valorizzare il patrimonio di ASP non è solo un’esigenza per garantire sostenibilità all’intero complesso delle attività aziendali. Riconoscere il valore della dimensione patrimoniale significa interpretare in modo pieno un asse identitario dell’azienda. La valorizzazione del patrimonio, che si è costituito negli anni e che ancora deve continuare a crescere, è una linea strategica direttamente connessa alla mission aziendale, sia nel momento in cui lo stesso viene direttamente impiegato a scopi sociali a favore di specifici target, sia quando la sua redditività consente di sostenere piani di sviluppo e la costruzione di nuovi servizi per l’intera comunità locale.
 
Tra le linee di lavoro in corso di attuazione, il recupero del complesso di Santa Marta, posto in Strada Maggiore a Bologna, consentirà ad ASP di realizzare una struttura innovativa di Senior Housing quale progettazione mirata per mettere le persone anziane in condizione di vivere la propria condizione di fragilità all’interno di contesti socializzanti, in forte relazione con altre persone, di trovare sicurezza e rassicurazione, di ricevere alcuni servizi “leggeri”, mantenendo le proprie autonomie e tutelando il legittimo desiderio di indipendenza. Santa Marta sarà una tangibile occasione per sperimentare nuove forme di residenzialità, caratterizzate da strutture di dimensioni contenute, ad alta caratterizzazione domestica, con un’organizzazione leggera e con una elevata attenzione alla qualità relazionale. Nel mese di settembre 2020 sono stati avviati i lavori.
Per quanto riguarda il fondo “Vignola dei Conti” di Vergato, di cui l’ASP è entrata in possesso a seguito della donazione modale della famiglia Veronesi nel dicembre 2018, l’Azienda ha avviato una serie di tavoli tecnici con il Comune di Vergato per focalizzare la più idonea destinazione del fondo. ASP sta provvedendo alla manutenzione periodica delle strutture e dell’area cortiliva e lavorando alla definizione di quello che sarà il bando pubblico per la gestione.
 
Tra le numerose azioni avviate dal servizio Patrimonio nel 2020 citiamo l’incremento dei bandi di locazione, nel corso dell’estate è stato pubblicato un bando e un secondo è in preparazione per l’autunno. Infine, ulteriori unità immobiliari, adeguate e ristrutturate saranno messi a disposizione a fini sociali, per rispondere in via diretta ai servizi sociali e socio-assistenziali rivolti a favore di target diversi di persone svantaggiate, mediante comodati e locazioni calmierate.
 
 
Pubblicato il 19/11/2020
 
Tratto da ASPNEWS_3_2020.pdf